Pagina 1 di 38 1 2 3 4 11 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 20 di 755
Discussione

Consigli per gli acquisti (ma non solo): cosa bisogna valutare, compatte e reflex

  1. #1
    Moderatore L'avatar di mondor
    Registrato il
    Aug 2003
    Età
    41
    Messaggi
    17,680

    Predefinito Consigli per gli acquisti (ma non solo): cosa bisogna valutare, compatte e reflex

    Compatte:

    Premessa

    Non si creda che utilizzare una reflex , sopratutto le entry level, sia difficile...
    Anzi ci sono anche tutti i programmi completamente automatici delle compatte...


    Comunque per valutare una compatta si devono studiare varie caratteristiche:

    1)Qualità della lente
    Normalmente nelle compatte c'è un livello piuttosto standardizzato...tuttavia ci sono clamorosi esempi di lenti eccezionalmente luminose , corrette , e di altissima qualità.
    L'esempio più eclatante che mi viene in mente è il Leitz montato da Panasonic LC 1 e Leica Digilux II: uno spettacolare 28-90 F2,0-2,4
    Da urlo!
    Ci sono anche esempi particolarmente negativi...ma oramai sono piuttosto rari.


    2)Dimensione del sensore in relazione al numero di Megapixel , e quindi alla grandezza del singolo pixel (o fotosito) presenti sul sensore.
    Purtroppo il marketing, ha deciso per noi, che i sensori da 2/3 di pollice, presenti sulle compatte di una generazione fà, rischiavano di diventare troppo vicine alla qualità reflex ed hanno ben pensato di diminuire le dimensioni.
    Questo è andato a discapito della dimensione del singolo pixel, ciò, come vedremo ha influito negativamente sulla qualità.
    I Super CCD Fujifilm, data la particolare architettura, e le loro dimensioni leggermente superiori alla media, si difendono molto meglio dei corrispondenti Sony, Canon ,etc, etc.
    Inoltre diminuendo le dimensioni del sensore i costruttori hanno un doppio vantaggio: è più facile ed economico costruire lenti con escursioni elevatissime e di discreta qualità.


    3)Presenza di controlli semi automatici e manuali per il controllo dell'esposizione.

    Questo permettera all'utente di decidere come verrà la foto (non è difficile...fidatevi..)
    E quindi non si è totalmente in balia di programmi automatici, che, per quanto sofisticati, non interpreteranno mai i vostri gusti...e comunque saranno sempre meno sofisticati di un cervello umano...(almeno in teoria... )
    Peraltro queste modalità saranno fonte di grandissimo divertimento e soddisfazione...


    4)Resa del sensore


    Questa è una voce molto vasta...e varia dalla capacità di registrare tonalità di colore in modo molto delicato (passaggi tonali, cromie) , alla resa alle alte sensibilità ISO.
    Normalmente un sensore di nuova generazione ha algoritmi più evoluti che permettono una maggior qualità dell'incarnato, una più ampia latitudine di posa, un maggior controllo del rumore alle alte sensibilità...
    Ma..non è tutto oro quello che luccica...
    Se prendete una Panasonic dell'ultima generazione , chessò , l'FZ 50, e scattate ad 800 ISO , con il sitema di riduzione del rumore attivato sù forte , noterete ben poco rumore...
    Peccato che l'algoritmo di NR (noise reduction) , oltre a togliere il rumore...toglie anche i dettagli nella foto!
    A partire dai dettagli nelle zone a basso contrasto...
    E questo è un danno ancora peggiore del rumore stesso!!
    Volete un esempio?
    Prendete una foto dell'N95 Nokia, ingranditela al 100% (l'ingrandimento che serve per giudicare la qualità di una foto...)
    e vedrete...un acquerello!
    Non una foto...ma un acquerello pieno di artefatti dovuti all'algoritmo di NR!
    Una Panasonic FZ50, scattando in JPEG, non è lontana da quella qualità ad 800 ISO..anzi....che tristezza!
    Si salva un minimo grazie al fatto che può scattare in raw...
    Questi problemi sono dovuti al fatto che i fotositi sono troppo piccoli e la qualità del segnale catturato è quella che è...(scarsa..)


    5)Presenza del Raw (possibilità di scattare in RAW)

    Il raw è il formato grezzo, ovvero un formato non finito dagli algoritmi della macchina che generano il JPEG.
    Il vantaggio di questo formato senza perdita è che si potranno personalizzare gli scatti in post produzione al computer come si desidera....ed ottenere una qualità migliore (più dettagli, evitare l'effetto acquerello dei sistemi NR, una latitudine di posa maggiore, cromie perfette, bilanciamento del bianco correggibile)
    Per questo il raw è considerato come l'equivalente del negativo in digitale....è da sviluppare , allo stesso modo di questo...ma in camera chiara...(pc)


    6)Versatilità della lente.


    Nettamente da preferire una lente che parte da 28 mm ed arrivi "solo" a 80-100-120 mm piuttosto che una lente che parta dai 40 mm ed arrivi a 200....
    Fidatevi...un grandangolo un pò più spinto è decisamente più utile di un teleobiettivo estremo....a meno che non vogliate dedicarvi a generi estremamente specifici e particolari (foto naturalistiche , ad esempio..)
    Normalmente le compatte partono dai 35 mm equivalenti , che è il minimo accettabile, e , tranne le mega zoom, si fermano intorno ai 120 mm.
    Più che sufficente per fare qualunque cosa.
    In realtà non è la lente che fà le foto...sono le vostre idee....


    7)Velocità di risposta


    Ovverosia quant'è immediata la macchinetta a reagire agli ordini...cioè il ritardo tra il premere il bottone e lo scatto effettivo, la velocità dell'autofocus e la velocità d'accensione.
    Normalmente questo è un problema solo sulle compatte (le reflex hanno una velocità più che sufficente...per qualunque amatore. Esistono, naturalmente, reflex estremamente specialistiche proprio per l'altissima velocità che garantiscono..)
    Le nuove compatte hanno in gran parte risolto questo problema...che non era affatto di poco conto.
    Sulle vecchie digitali spesso si potevano perdere attimi importanti per un ritardo eccessivo alla risposta allo scatto...(shutter lag)
    Una compatta che si distingue particolarmente in questo ambito è la Fuji F30/F31, molto veloce!


    8)Costruzione , peso ed ergonomia.

    Questa è la parte più intuibile.
    Tenete in mano le macchine tra le quali siete indecisi e valutate con quale vi sentite più a vostro agio, più comodi.
    Ovviamente sono da preferire le macchinette con una struttura solida, magari in metallo, costruite e rifinite bene, con un display molto luminoso e con un trattamento anti riflesso efficace (dentro il negozio mettete il display in varie angolazioni rispetto alle lampade ed osservatene la leggibilità....e considerate che la luce del sole è di svariate migliaia di volte più forte....)
    Un mirino ottico è un plus da considerare...ma vista la scarsa qualità di questi sulle compatte valutate bene la qualità del display, che è fondamentale.

    9)
    Le batterie!
    Possono essere di tipo proprietario al Litio o semplici stilo, le differenze sono evidenti: con le prime si hanno innegabili vantaggi di peso, dimensioni e durata, ma se si "rimane a piedi" è dura poter rimediare, a meno che non si abbia una presa di corrente vicino o ci si sia premuniti di una batteria di scorta in precedenza; con le seconde invece si rinuncia ai vantaggi delle prime a favore di una maggiore economicità, sia all'acquisto che al rimpiazzo, che di una facile reperibilità di alcaline standard in caso di necessità!

    10) Tipo di memoria utilizzata




    altri consigli li trovate, oltre anche in questo thread, anche qui

    ..il padre è solo un uomo e gli uomini sono tanti
    scegli il migliore seguilo e impara..


    sapranno che eri qui solo quando te ne sarai andato

  2. #2
    Moderatore L'avatar di mondor
    Registrato il
    Aug 2003
    Età
    41
    Messaggi
    17,680

    Predefinito

    Reflex

    Costruzione--


    Le reflex base sono costruite con plastiche di qualità mediamente buona.
    Questo consente una diminuzione del peso (fattore complesso in una reflex lo studieremo a breve) ma sopratutto una diminuzione dei costi.

    Le reflex più raffinate sono costruite interamente in magnesio e quelle dedicate ad ambiti professionali sono tropicalizzate

    Ciò significa che sono progettate per resistere in ambienti ostili.
    Come ad esempio deserti con sabbia molto fine o sotto un bel temporale.

    Spesso si sottovaluta , però, che oltre la macchina, in certe situazioni (estreme), è bene che siano tropicalizzate ANCHE le lenti
    Naturalmente esistono precauzioni cone le quali è possibile affrontare situazioni apparentemente OFF LIMIT per macchine amatoriali.

    Peso--

    Il peso , ovviamente è strettamente dipendente dalla costruzione.
    In una reflex i rischi di mosso sono maggiori che nelle compatte (o nelle telemetro)
    Avere un peso sostanziale spesso può aiutare ad essere più stabili.

    Il peso ideale è sempre soggettivo.

    Io mi trovo benissimo con macchine pesanti (vicino al kg ed oltre esclusa l'ottica)

    Tenete in mano macchine diverse, portatele all'occhio come per inquadrare, e restate fermi/e per qualche secondo.

    Ecco un buon modo per valutare.


    Mirino--

    Punto fondamentale.
    Sopratutto per chi porta occhiali....(studiate il range in cui è possibile aggiustare le diottrie...)
    Naturalmente il pentaprisma garantisce più qualità , grandezza e luminosità rispetto ad un pentaspecchio (più economico e leggero)

    Utili le griglie richiamabili su alcuni modelli per evitare orizzonti storti ed effettuare più facilmente foto di architettura formale.

    Se vanta anche l'intercambiabilità dei mirini di messa a fuoco è il massimo.


    Esposimetro

    Dovrebbe avere come MINIMO tutte e tre le modalità fondamentali
    Cioè Matrix , Semi-Spot e Spot

    Le macchine più prestigiose vantano un settaggio fine di ognuna delle modalità in bank di memoria fino ad 1/10 di stop (!!)
    Leica arriva a tanto.

    Un altro vantaggio di macchine professionali è quello di poter spostare le modalità Spot e Semi Spot all'area AF impiegata.
    Ma anche di poter scindere le due cose (esempio: lettura spot su punto centrale ed AF usato con un punto verso la periferia dell'inquadratura)

    Autofocus

    Andrebbe valutata la velocità e la precisione del sistema
    Il numero di punti disponibili è importante quando si lavora a mano libera con aperture di diaframma estremamente ridotte e ricomporre la foto (Af su un punto, pulsante di scatto bloccato a metà, rinquadratura e scatto) è pericoloso per l'esigua profondità di campo a disposizione.

    I sistemi più moderni consento settaggi completi (AF ad inseguimento , utilissimo per soggetti in movimento) con addirittura l'inseguimento in "3D", chicca delle ultime Nikon (D300, D3)
    Rivoluzione che arriverà presto anche per le altre case.

    Consiglio sempre di dare la priorità alla focheggiatura per l'AFC (autofocus continuo , cioè ad inseguimento continuo)

    I punti AF a doppia croce (cioè quelli che leggono il contrasto sia in orizzontale che in verticale) sono più veloci ed efficaci dei semplici punti AF

    Normalmente solo il punto centrale è a doppia croce.

    Macchine molto complesse e raffinate ne vantano anche più di 9....

    Voce fondamentale per chi intende dedicarsi alla fotografia sportiva o alla caccia fotografica.



    Dimensioni del sensore

    Gli standard sono 4, dal più piccolo al più grande:

    4/3 (18X13,5 mm) (2X)
    APS-C (24X16 mm) (1,6 X)
    APS-H (29X19mm) (1,3X)
    Full Frame (36X24 mm) (1X ovvero nessuna moltiplicazione data l'equivalenza con la pellicola)

    A favore dei sensori piccoli

    Più il sensore è piccolo e maggiore sarà la moltiplicazione della focale (che ho lasciato tra parentesi) delle varie lenti.
    Per l'uso di costosissimi tele è un bel vantaggio un sensore piccolo.
    Più il sensore è piccolo e meno costeranno le lenti (meno vetro, meno complicazioni ai bordi)
    Più il sensore è piccolo è più sarà sfruttata esclusivamente la parte centrale dei vetri (la parte migliore)
    Più il sensore è piccolo e più ci sarà profondità di campo a parità di tutti gli altri parametri.

    A favore dei sensori grandi

    Più il sensore è grande e più saranno ampie (grandangolari) le nostre vedute...
    Più il sensore è grande ed a parità di risoluzione i pixel saranno più grandi permettendo un'acquisizione di alta qualità , con più gamma dinamica , meno rumore, maggiore tridimensionalità della scena, etc, etc...
    Più il sensore è grande ed a parità di dimensione del singolo pixel (che incide sulla qualità) avremo più risoluzione
    Più il sensore è grande e più grande sarà il gruppo specchio/pentaprisma per un mirino sostanzialmente più grande e luminoso
    Più il sensore è grande e più sarà morbido e piacevole il bokeh , cioè lo sfocato(minore profondità di campo)


    Raffica e Buffer

    Per un uso comune ( che non vuol dire scarso...ma non specialistico cosa molto diversa) 3 foto al secondo e un buffer che consenta 9 foto (RAW) in sequenza sono molto più che sufficienti
    In ambito sportivo (o caccia fotografica) raffiche da 5 fps e un buffer di 15 foto è più che sufficente per qualunque scopo

    Raffiche da 8 fps o superiori , con buffer estesi di conseguenza (dai 35 RAW in su) sono appannaggio di usi estremamente specializzati.
    Del tutto inutili per un uso comune.

    L'autonomia è una voce importante.

    Ed è estremamente variabile da modello a modello.
    Passiamo dai 2000/2500 scatti a carica dei modelli professionali ai 200-250 scatti dei modelli più problematici (Sony Alfa 700, Nikon D200) per i quali è indispensabile una seconda batteria originale (io non rischierei..) da 50 € , grazie!



    Andrebbero studiate le varie ed eventuali "Features particolari"


    Ad esempio la D70/D70s è l'unica reflex in commercio in grado di sincronizzare flash professionali fino ad 1/4000 di sec a piena potenza.

    Ed è una delle poche macchine abbastanza sensibile all' IR/UV (infrarosso/ultravioletto)


    Alcune reflex hanno la funzione Live View che nella macro può fare la differenza per la messa a fuoco manuale specie con schermi da 922.000 punti dell'ultima generazione. (Sony Alfa 700 , Nikon D300, D3, etc)

    Addirittura alcune reflex filmano in HD....

    Il sistema anti vibrazioni in camera è una bella comodità.
    I più efficaci, paragonabili ai sistemi VR delle lenti sono solo gli ultimi (Olympus €3 e Sony Alfa 700)
    Discreti quelli precedenti.


    Inoltre un punto da non trascurare è....la lavorabilità dei RAW.

    Per le Nikon il programma originario (Nikon Capture NX, a pagamento purtroppo tranne su D3 e D300) è una vera
    mano santa...buono anche ACR/Lightroom

    Per le Canon il DPP , programma standard, è bene lasciarlo stare e buttarsi su Lightroom e/o ACR (che utilizzano algoritmi molto simili)

    Per la Fuji S5 è bene dotarsi del programma originario Hyper Utility
    Mi avevano parlato molto bene di un altro convertitore per Fuji: S7Raw, scaricabile gratuitamente


    Per le Olympus è discreto il convertitore ufficiale , meglio Lightroom e Capture One

    Per la Sony il convertitore ufficiale tira fuori poco di più rispetto ai JPEG, meglio Lightroom ,se hanno risolto i problemi
    Nel caso questo non sia ancora accaduto ci si può rivolgere a Capture ONE , ottimo programma professionale di conversione che và bene un pò con tutte (non ho provato con la Fuji però...)


    Un programma di conversione adeguato fà una GROSSA differenza nei termini di qualità d'immagine.
    I casi più eclatanti sono Sony, Canon e Fuji che con i loro discutibili convertitori di serie (Hyper Utility della Fuji si paga ed infatti è ottimo...) non ottengono le vere potenzialità della macchina...

    Meglio rivolgersi altrove.

    Un altro buon programma di conversione è Lightzone, da provare.

    Obiettivi per reflex




    altri consigli li trovate, oltre anche in questo thread, anche qui

    ..il padre è solo un uomo e gli uomini sono tanti
    scegli il migliore seguilo e impara..


    sapranno che eri qui solo quando te ne sarai andato

  3. #3
    Moderatore L'avatar di mondor
    Registrato il
    Aug 2003
    Età
    41
    Messaggi
    17,680

    Predefinito

    Vi ricordo che questo thread NON è per chiedere consigli sull'acquisto ma per darne

    ..il padre è solo un uomo e gli uomini sono tanti
    scegli il migliore seguilo e impara..


    sapranno che eri qui solo quando te ne sarai andato

  4. #4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da mondor

    Per la Fuji S5 è bene dotarsi del programma originario Hyper Utility
    Mi avevano parlato molto bene di un altro convertitore per Fuji ma ora mi sfugge il nome.
    S7Raw, scaricabile gratuitamente
    La mia gallery su Flickr

    La corsia più A DESTRA viene asfaltata anche per TE! Usala!!!!

  5. #5
    L'avatar di xreader
    Registrato il
    Feb 2005
    Età
    40
    Messaggi
    130,468

    Predefinito

    Il sensore 24X16, cioè APS-C, dvi moltiplicarlo per 1,6 non 1,5 come indicato
    Ogni giorno un esponente del PD si alza e sa di dover correre più veloce di una gazzella dei carabinieri...

  6. #6

    Predefinito

    il 28 o addirittura il 24 come nelle ricoh caplio
    è indispensabile
    adesso anche la panasonic ha un 25
    credo che il 35 vada assolutamente scartato
    per qualsiasi acquisto

  7. #7
    Moderatore L'avatar di mondor
    Registrato il
    Aug 2003
    Età
    41
    Messaggi
    17,680

    Predefinito

    aggiunto e corretto

    ..il padre è solo un uomo e gli uomini sono tanti
    scegli il migliore seguilo e impara..


    sapranno che eri qui solo quando te ne sarai andato

  8. #8

    Predefinito

    non trascurerei la possibilità
    di scattare in formato 16 / 9
    oggi tutti gli schermi dei pc
    hanno questa dimensione
    e solo le foto già scattate in 16 / 9
    si possono visualizzare ottimamente senza distorsioni

  9. #9

    Predefinito

    Discussione interessantissima!
    On ne voit bien qu'avec le coeur. L'essentiel est invisible pour les yeux..

  10. #10
    L'avatar di gufone
    Registrato il
    Oct 2009
    Età
    51
    Messaggi
    602

    Predefinito

    Fantastica guida!!
    Non correre oggi tanto domani farai lo stesso!!

  11. #11

    Predefinito

    Ho deciso per il micro 4/3 (Lumix G1); pesi e ingombri di un modesto sistema (corpo macchina, 2 o 3 ob. + 1 flash) dovrebbero essere molto più leggeri agevoli da trasportare in viaggio.
    Hic manebimus optime

  12. #12
    L'avatar di decibel
    Registrato il
    Jul 2009
    Età
    37
    Messaggi
    9,753

    Predefinito quale fotocamera,con video hd, 200 euro e stab. ottico?

    salve ragazzi,
    secondo i più esperti,qual è la migliore fotocamera compatta che fa video hd,stabilizzazione ottica,ed il prezzo massimo sui 200 euro?
    penso che la migliore sia la samsung st 550 che ha addirittura doppio display ed il schermo touch che ti consente di scegliere la zona di messo a fuoco,semplicemente cliccando l'area dove vuoi che venga messa a fuoco.
    fenomale direi!
    http://www.samsung.com/it/microsite/st550/
    ha il display da 3.5" touch ad un milione di colori (l'unica sul mercato con questa risoluzione)
    macro,grandangolo,lenti schneider,zoom 4.6x
    direi che non esiste nulla di meglio a 200 euro..o mi sbaglio?


    altrimenti ci sono le panasonic che mi intrigano
    che mi consigliate voi?
    sono affidabili le samsung? anche come assistenza?
    Excusatio non petita, accusatio manifesta

  13. #13

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da decibel
    salve ragazzi,
    secondo i più esperti,qual è la migliore fotocamera compatta che fa video hd,stabilizzazione ottica,ed il prezzo massimo sui 200 euro?
    penso che la migliore sia la samsung st 550 che ha addirittura doppio display ed il schermo touch che ti consente di scegliere la zona di messo a fuoco,semplicemente cliccando l'area dove vuoi che venga messa a fuoco.
    fenomale direi!
    http://www.samsung.com/it/microsite/st550/
    ha il display da 3.5" touch ad un milione di colori (l'unica sul mercato con questa risoluzione)
    macro,grandangolo,lenti schneider,zoom 4.6x
    direi che non esiste nulla di meglio a 200 euro..o mi sbaglio?


    altrimenti ci sono le panasonic che mi intrigano
    che mi consigliate voi?
    sono affidabili le samsung? anche come assistenza?
    Sconsiglio le Samsung, prendi qualcosa tipo questa Panasonic: http://www.panasonic.it/html/it_IT/P...trackInfo=true
    In rete si trova a 170€...

  14. #14
    L'avatar di decibel
    Registrato il
    Jul 2009
    Età
    37
    Messaggi
    9,753

    Predefinito

    Perché sconsigli le samsung?
    Excusatio non petita, accusatio manifesta

  15. #15

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da decibel
    Perché sconsigli le samsung?
    Ne ho provate due e non mi son piaciute, boh...

  16. #16

    Registrato il
    Nov 2005
    Età
    38
    Messaggi
    11,292

    Predefinito

    sconsiglio anch'io le samsung.
    il vero problema è che tutti sono attirati dai megapixel (adesso sono arrivati a 14milioni !), luminosità dello schermo, schermo touch ecc...ecc..
    Non considerano però che è quello che fa veramente la differenza in una fotocamera è il sensore (il dispositivo che cattura le immagini).
    E il sensore nelle samsung, nelle sony e nelle nikon è veramente penoso...

    il mio consiglio è quindi di valutare fotocamere della canon, panasonic o fujifilm.

    visto che ti interessano i video in hd ti consiglio la panasonic dmc-tz7
    zoom ottico 12x, stabilizzatore ottico, display da 3 pollici, video in hd.
    costa 219 euro....nei negozi web...

    oppure se vuoi spendere meno la canon ixus 110.....si trova a circa 170 euro
    il decreto del...bere

  17. #17
    L'avatar di decibel
    Registrato il
    Jul 2009
    Età
    37
    Messaggi
    9,753

    Predefinito

    grazie mille per i consigli...allora quando sarà,prenderò la panasonic
    Excusatio non petita, accusatio manifesta

  18. #18
    L'avatar di Nokiettino
    Registrato il
    Sep 2008
    Età
    30
    Messaggi
    809

    Predefinito Un Consiglio per acquisto buona fotoc. digitale HD

    Sono un appassionato di fotografia, ma umilmente dico che sono un dilettante nel scegliere una buona macchina fotografica! Siccome le reflex non fanno per le mie tasche vorrei che voi gentilmente mi consigliaste una buona fotocamera di qualsiasi marca che inanzitutto abbia una buona risoluzione e messa a fuoco e un bel po' di funzioni ed inoltre che giri VIDEO in HD! Per il prezzo max 200-250€! GRAZIE!
    JUVE! Passione infinita
    42 prodotti venduti su telefonino.net!!!!

  19. #19

    Registrato il
    Nov 2005
    Età
    38
    Messaggi
    11,292

    Predefinito

    panasonic dmc-tz7
    zoom ottico 12x, stabilizzatore ottico, display da 3 pollici, video in hd.
    costa 219 euro....nei negozi web...
    il decreto del...bere

  20. #20
    L'avatar di Nokiettino
    Registrato il
    Sep 2008
    Età
    30
    Messaggi
    809

    Predefinito

    Questa è bellissima! Mi sono quasi convinto! Però giusto per info: Altre idee??
    JUVE! Passione infinita
    42 prodotti venduti su telefonino.net!!!!

Regole per postare

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •