Pagina 1 di 2 1 2 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 20 di 24
Discussione

Il lavoro, sempre e comunque

  1. #1

    Predefinito Il lavoro, sempre e comunque

    Ieri ero in pausa pranzo in una pizzeria, e mi sono accorto che da un tavolo accanto al mio proveniva un parlottio piuttosto fitto e continuo da parte di una persona che, portatile sul tavolo, tra un boccone e l’altro, continuava ad aggiornare il suo interlocutore dall’altra parte dello schermo. Ovviamente il tema della discussione era lavorativo. Sono rimasto in pizzeria un 45 minuti e ha continuato così per tutta la durata della mia permanenza all’interno del locale.

    Mi è sorta quindi una considerazione che vorrei condividere con voi. Lavorando in una azienda piuttosto grande, e dopo questo episodio di ieri, in questi ultimi anni mi sono reso conto di quanto alcune persone (non tutte per fortuna) sono assorbite totalmente dal proprio lavoro, perdendo sempre più di vista quanto di bello le circonda, anestetizzati da ritmi sempre più frenetici, quasi ossessivi.

    Avete mai fatto una riflessione del genere, o conoscete qualcuno nel quale avete rivisto il tizio che ho citato sopra ?

    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  2. #2

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Ieri ero in pausa pranzo in una pizzeria, e mi sono accorto che da un tavolo accanto al mio proveniva un parlottio piuttosto fitto e continuo da parte di una persona che, portatile sul tavolo, tra un boccone e l’altro, continuava ad aggiornare il suo interlocutore dall’altra parte dello schermo. Ovviamente il tema della discussione era lavorativo. Sono rimasto in pizzeria un 45 minuti e ha continuato così per tutta la durata della mia permanenza all’interno del locale.

    Mi è sorta quindi una considerazione che vorrei condividere con voi. Lavorando in una azienda piuttosto grande, e dopo questo episodio di ieri, in questi ultimi anni mi sono reso conto di quanto alcune persone (non tutte per fortuna) sono assorbite totalmente dal proprio lavoro, perdendo sempre più di vista quanto di bello le circonda, anestetizzati da ritmi sempre più frenetici, quasi ossessivi.

    Avete mai fatto una riflessione del genere, o conoscete qualcuno nel quale avete rivisto il tizio che ho citato sopra ?

    E' così da molti anni non da ora. Nelle aziende di consulenza lavorano quasi tutti così perché nessuno si ribella al sistema. sotto le 10 ore al giorno è utopia e molti lavorano durante pranzi cene, dopo cena e weekend. solo lavoro call riunioni inutili eccetera.
    Bisogna sconfiggere le destre

  3. #3
    L'avatar di muscken
    Registrato il
    Nov 2006
    Età
    38
    Messaggi
    4,137

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Ieri ero in pausa pranzo in una pizzeria, e mi sono accorto che da un tavolo accanto al mio proveniva un parlottio piuttosto fitto e continuo da parte di una persona che, portatile sul tavolo, tra un boccone e l’altro, continuava ad aggiornare il suo interlocutore dall’altra parte dello schermo. Ovviamente il tema della discussione era lavorativo. Sono rimasto in pizzeria un 45 minuti e ha continuato così per tutta la durata della mia permanenza all’interno del locale.

    Mi è sorta quindi una considerazione che vorrei condividere con voi. Lavorando in una azienda piuttosto grande, e dopo questo episodio di ieri, in questi ultimi anni mi sono reso conto di quanto alcune persone (non tutte per fortuna) sono assorbite totalmente dal proprio lavoro, perdendo sempre più di vista quanto di bello le circonda, anestetizzati da ritmi sempre più frenetici, quasi ossessivi.

    Avete mai fatto una riflessione del genere, o conoscete qualcuno nel quale avete rivisto il tizio che ho citato sopra ?

    Si eccome, nella mia attuale azienda hanno sempre cercato di inculcarmi che quello sia il modo giusto di vivere il lavoro.
    Per farti rendere l'idea sono in ferie da 3 settimane e ogni giorno ricevo una cavolo di chiamata in cui mi aggiornano su progetti e condividono l'andamento delle attività. Ho un collega che lavora 12 ore al giorno, torna a casa la sera alle 22, non ha visto sua figlia crescere, per lui è normale, anzi è giusto così.
    Fondamentalmente non lo fanno per forza ma perché lo ritengono giusto, perché gli piace estremamente il proprio lavoro o in certi casi perché permette di evadere da situazioni famigliari scomode. Ci sono anche casi (ahimè) in cui si finisce in questa situazione per "debolezza".
    A me piace il mio lavoro e spesso e volentieri investo il mio tempo libero per aggiornarmi o crescere, ma sto cercando di riprendermi i miei spazi e trattare il lavoro con più serenità. Tra 2 mesi cambio e vado in una nuova azienda, non nego che uno dei fattori che mi ha fatto scegliere sia quello di avere orari più regolari e 2 giorni fissi di smart...

  4. #4

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da muscken Visualizza messaggio
    Si eccome, nella mia attuale azienda hanno sempre cercato di inculcarmi che quello sia il modo giusto di vivere il lavoro.
    Per farti rendere l'idea sono in ferie da 3 settimane e ogni giorno ricevo una cavolo di chiamata in cui mi aggiornano su progetti e condividono l'andamento delle attività. Ho un collega che lavora 12 ore al giorno, torna a casa la sera alle 22, non ha visto sua figlia crescere, per lui è normale, anzi è giusto così.
    Fondamentalmente non lo fanno per forza ma perché lo ritengono giusto, perché gli piace estremamente il proprio lavoro o in certi casi perché permette di evadere da situazioni famigliari scomode. Ci sono anche casi (ahimè) in cui si finisce in questa situazione per "debolezza".
    A me piace il mio lavoro e spesso e volentieri investo il mio tempo libero per aggiornarmi o crescere, ma sto cercando di riprendermi i miei spazi e trattare il lavoro con più serenità. Tra 2 mesi cambio e vado in una nuova azienda, non nego che uno dei fattori che mi ha fatto scegliere sia quello di avere orari più regolari e 2 giorni fissi di smart...
    in bocca al lupo, cerca di vivere il tutto in modo sereno e a tratti (serve molto) distaccato anche. La salute di molti ne guadagnerebbe

    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  5. #5
    Gold Member L'avatar di gazza
    Registrato il
    Aug 2001
    Età
    91
    Messaggi
    92,714

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Ieri ero in pausa pranzo in una pizzeria, e mi sono accorto che da un tavolo accanto al mio proveniva un parlottio piuttosto fitto e continuo da parte di una persona che, portatile sul tavolo, tra un boccone e l’altro, continuava ad aggiornare il suo interlocutore dall’altra parte dello schermo. Ovviamente il tema della discussione era lavorativo. Sono rimasto in pizzeria un 45 minuti e ha continuato così per tutta la durata della mia permanenza all’interno del locale.

    Mi è sorta quindi una considerazione che vorrei condividere con voi. Lavorando in una azienda piuttosto grande, e dopo questo episodio di ieri, in questi ultimi anni mi sono reso conto di quanto alcune persone (non tutte per fortuna) sono assorbite totalmente dal proprio lavoro, perdendo sempre più di vista quanto di bello le circonda, anestetizzati da ritmi sempre più frenetici, quasi ossessivi.

    Avete mai fatto una riflessione del genere, o conoscete qualcuno nel quale avete rivisto il tizio che ho citato sopra ?


    Sei un origliatore d'eccezione, la casalinga di Voghera a te fa un baffo

    A parte le battute, posso confermarti che nelle aziende con parecchi dipendenti (lo sto vedendo io questi mesi che sono a Roma), il parlottio o il chiacchiericcio (anche parecchio critico) verso colleghi e colleghe è all'ordine del giorno. Spesso vengo coinvolto in discussioni verso le quali non vorresti entrare ma che - volente o nolente - alla fine ci finisci dentro per forza

  6. #6

    Registrato il
    Mar 2006
    Età
    58
    Messaggi
    9,732

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Io lavoro in una società decisamente grande, in mensa sento che parlano quasi sempre di lavoro, ma ieri una, con forte accento romano, non parlando di lavoro ma di vacanze ne ha sparata una talmente grossa che ho fatto fatica a non scoppiare a ridere, diceva che voleva andare a fare delle vacanze nel deserto, ma voleva dormire nelle "bolle" in quanto nel deserto di notte fa freddo.

    Io sono andato 5 giorni nel Sahara libico ad aprile di qualche anno fa, è vero che la temperatura scende ma un sacco a pelo, nella tenda, è più che sufficiente, altro che bolla|

  7. #7

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Io ho un po' mollato perchè mi sono rotto in bocca, prima se lavoravi bene arrivavano i premi, adesso è tutta è una minaccia, ma meno di 10 ore al giorno non riesco a fare. Ho ridotto i fine settimana.

  8. #8

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da Seril89 Visualizza messaggio
    solo lavoro call riunioni inutili eccetera.
    conosco gente nella mia azienda pagata per stare 8/9/10 ore in videochiamata
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  9. #9

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da gunslinger Visualizza messaggio
    Io lavoro in una società decisamente grande, in mensa sento che parlano quasi sempre di lavoro, ma ieri una, con forte accento romano, non parlando di lavoro ma di vacanze ne ha sparata una talmente grossa che ho fatto fatica a non scoppiare a ridere, diceva che voleva andare a fare delle vacanze nel deserto, ma voleva dormire nelle "bolle" in quanto nel deserto di notte fa freddo.

    Io sono andato 5 giorni nel Sahara libico ad aprile di qualche anno fa, è vero che la temperatura scende ma un sacco a pelo, nella tenda, è più che sufficiente, altro che bolla|
    Vado un po’ OT ma non troppo. Molti vedono anche la pausa pranzo occasione per mangiare sempre e comunque con i colleghi. Io invece da diversi anni a questa parte, quando non ne ho voglia, me ne vado per i caxxi miei, con conseguente occhio stranito da parte di molti

    (anche se francamente fotte una sega)
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  10. #10
    L'avatar di iroquai
    Registrato il
    Apr 2002
    Età
    52
    Messaggi
    4,173

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    A 25 anni sei pronto e vuoi spaccare il mondo.

    A 30-40 corri a più non posso senza guardare nessuno.

    A 45 primi segnali di cedimento dettati da eventi nefasti della vita che ti circonda, e allora ti fermi un attimo e guardi la tua vita scorrere velocemente.

    A 52 guardi tuo figlio e ti giri indietro, tiri il freno a mano e contano poche altre cose nella vita avendone purtroppo perso altrettanto e non aver avuto la forza di fermarsi prima.

  11. #11

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Vogliamo parlare di quelli che a 70 e più anni non mollano la sedia nemmeno se gli punti la pistola alla tempia ? Conosco un tizio che nel palazzo dove abito ha un ditta di elettricità, si avvicinerà agli 80, cammina con il bastone, ma non molla l’osso nemmeno per sogno

    Gente che evidentemente non ha nemmeno lontanamente idea di cosa significhi godersi la vita
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  12. #12

    Registrato il
    Mar 2006
    Età
    58
    Messaggi
    9,732

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Vogliamo parlare di quelli che a 70 e più anni non mollano la sedia nemmeno se gli punti la pistola alla tempia ? Conosco un tizio che nel palazzo dove abito ha un ditta di elettricità, si avvicinerà agli 80, cammina con il bastone, ma non molla l’osso nemmeno per sogno

    Gente che evidentemente non ha nemmeno lontanamente idea di cosa significhi godersi la vita
    Ne, conosco, oh se ne conosco..... io non vedo l'ora di andarmene in pre-pwnsionamento, avendo eventualmente l'occasione....

  13. #13

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da gunslinger Visualizza messaggio
    Ne, conosco, oh se ne conosco..... io non vedo l'ora di andarmene in pre-pwnsionamento, avendo eventualmente l'occasione....
    a chi lo dici
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  14. #14

    Registrato il
    Mar 2006
    Età
    58
    Messaggi
    9,732

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Vado un po’ OT ma non troppo. Molti vedono anche la pausa pranzo occasione per mangiare sempre e comunque con i colleghi. Io invece da diversi anni a questa parte, quando non ne ho voglia, me ne vado per i caxxi miei, con conseguente occhio stranito da parte di molti

    (anche se francamente fotte una sega)
    Io ho lavorato per 9 anni in Iraq, in mezzo al deserto, si lavorava tutti i giorni, per 28 giorni, dalle 7 alle 19.
    All'inizio, dopo cena, andavo nella "sala ricreazione", ma là tutti parlavano di lavoro, ho quindi deciso di rinchiudermi nella mia stanza dopo il lavoro

  15. #15
    L'avatar di muscken
    Registrato il
    Nov 2006
    Età
    38
    Messaggi
    4,137

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da lu310181 Visualizza messaggio
    Vogliamo parlare di quelli che a 70 e più anni non mollano la sedia nemmeno se gli punti la pistola alla tempia ? Conosco un tizio che nel palazzo dove abito ha un ditta di elettricità, si avvicinerà agli 80, cammina con il bastone, ma non molla l’osso nemmeno per sogno

    Gente che evidentemente non ha nemmeno lontanamente idea di cosa significhi godersi la vita
    È semplicemente una percezione diversa del lavoro.
    C'è chi lo ama e lo considera il miglior passatempo, chi invece, come te, lo odia totalmente...
    Non siete sbagliati ne tu ne gli altri

  16. #16
    L'avatar di viva iburocrati
    Registrato il
    Oct 2010
    Età
    48
    Messaggi
    32,890

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da muscken Visualizza messaggio
    Si eccome, nella mia attuale azienda hanno sempre cercato di inculcarmi che quello sia il modo giusto di vivere il lavoro.
    Per farti rendere l'idea sono in ferie da 3 settimane e ogni giorno ricevo una cavolo di chiamata in cui mi aggiornano su progetti e condividono l'andamento delle attività. Ho un collega che lavora 12 ore al giorno, torna a casa la sera alle 22, non ha visto sua figlia crescere, per lui è normale, anzi è giusto così.
    Fondamentalmente non lo fanno per forza ma perché lo ritengono giusto, perché gli piace estremamente il proprio lavoro o in certi casi perché permette di evadere da situazioni famigliari scomode. Ci sono anche casi (ahimè) in cui si finisce in questa situazione per "debolezza".
    A me piace il mio lavoro e spesso e volentieri investo il mio tempo libero per aggiornarmi o crescere, ma sto cercando di riprendermi i miei spazi e trattare il lavoro con più serenità. Tra 2 mesi cambio e vado in una nuova azienda, non nego che uno dei fattori che mi ha fatto scegliere sia quello di avere orari più regolari e 2 giorni fissi di smart...
    Ecco infatti più che la quantità di ore che può essere molto variabile da giornata a giornata il vero problema per certi lavori è che devi essere SEMPRE disponibile quasi 24 ore su 24.
    Europa unita, l'unica speranza di sopravvivenza.

  17. #17

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da iroquai Visualizza messaggio
    A 25 anni sei pronto e vuoi spaccare il mondo.

    A 30-40 corri a più non posso senza guardare nessuno.

    A 45 primi segnali di cedimento dettati da eventi nefasti della vita che ti circonda, e allora ti fermi un attimo e guardi la tua vita scorrere velocemente.

    A 52 guardi tuo figlio e ti giri indietro, tiri il freno a mano e contano poche altre cose nella vita avendone purtroppo perso altrettanto e non aver avuto la forza di fermarsi prima.
    io a 30 ho già tirato il freno. non lavoro oltre le 8 ore se gli altri lo fanno non mi interessa. Per me 8 ore sono anche troppe. qui da me perdono tempo in modo assurdo. Pause caffé sigarette chiacchere, riunioni senza senso a mio avviso solo per perdere tempo. Il tempo dedicato alla produzione è pochissimo... poi alla maggioranza delle persone gli si accumula lavoro e arrivano con l'acqua alla gola alle scadenze e dicono che è tutto urgente... spesso e volentieri sviluppo quello che devo sviluppare e sto giorni senza ricevere risposte.
    Bisogna sconfiggere le destre

  18. #18

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da muscken Visualizza messaggio
    È semplicemente una percezione diversa del lavoro.
    C'è chi lo ama e lo considera il miglior passatempo, chi invece, come te, lo odia totalmente...
    Non siete sbagliati ne tu ne gli altri
    scusami ma dove hai letto che odio il mio lavoro ?
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  19. #19

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da Seril89 Visualizza messaggio
    io a 30 ho già tirato il freno. non lavoro oltre le 8 ore se gli altri lo fanno non mi interessa. Per me 8 ore sono anche troppe. qui da me perdono tempo in modo assurdo. Pause caffé sigarette chiacchere, riunioni senza senso a mio avviso solo per perdere tempo. Il tempo dedicato alla produzione è pochissimo... poi alla maggioranza delle persone gli si accumula lavoro e arrivano con l'acqua alla gola alle scadenze e dicono che è tutto urgente... spesso e volentieri sviluppo quello che devo sviluppare e sto giorni senza ricevere risposte.
    mi trovi perfettamente d'accordo su tutto. Questa mattina avevo una videochiamata con una collega, dalle 9 alle 10. Beh cosa ha fatto ? Ha pensato bene prima di andare a prendere il caffè (con altri colleghi) dalle 9 alle 9.30

    scusate il breve OT
    🔴⚫
    TOLLERANZA ZERO

  20. #20

    Predefinito Re: Il lavoro, sempre e comunque

    Citazione Messaggio inviato da muscken Visualizza messaggio
    È semplicemente una percezione diversa del lavoro.
    C'è chi lo ama e lo considera il miglior passatempo, chi invece, come te, lo odia totalmente...
    Non siete sbagliati ne tu ne gli altri
    Concordo.

Regole per postare

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •