Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
Discussione

Iliad: Una manica di pupazzi

  1. #1
    L'avatar di WalterP990
    Registrato il
    Oct 2007
    Età
    41
    Messaggi
    11,438

    Predefinito Iliad: Una manica di pupazzi

    E vi spiego il perché: questo fortunatissimo operatore, che si sta, consentitemi la poesia, letteralmente facendo a sabbia la concorrenza, con prezzi ridicoli e un traffico dati che in un mese basterebbe alla NASA, con me l'ha fatta talmente fuori dal vaso che praticamente l'ha fatta nella sabbia del gatto.

    E ora, vi spiego il perché:

    - In data 22 Giugno, in fretta e furia perché il 1° Luglio sarei partito per l'Inghilterra, faccio richiesta di una SIM Iliad, pagando, come si fa in questi casi, l'attivazione e il primo mese, per la folle somma di € 17, centesimo più, centesimo meno;

    - La SIM arriva in un amen, due giorni scarsi, e uno che fa in questi casi? La scarta, la caccia nel telefono, accende il telefono e va, come si fa in questi casi, sull'area riservata che l'operatore crea con i tuoi dati, chiedendo di attivare la SIM. Intanto, la SIM nel telefono, com'è giusto che sia, non aggancia il ripetitore;

    - Al momento di inserire il seriale della SIM, mi viene fuori un simpatico messaggio:

    "Allo stato attuale delle cose, questa SIM non richiede attivazione"

    Che culo! Penso, è già attiva, allora esco di casa, e sto attento all'indicatore del segnale, che ovviamente rimane vuoto.

    - Insospettito, chiamo il 177, che ovviamente per i non Iliadisti è a pagamento, e gli spiego come stanno le cose. L'operatrice mi comunica che per loro la scritta citata (Non richiede attivazione ecc.) è il vaso di Pandora, e che la mia SIM appartiene ad una partita di quelle non funzionanti. Come al solito, al mio confronto, un cane in chiesa nel Settecento è uno che ha vinto alla lotteria (Per chi non lo sapesse, in quel periodo, i cani che entravano in chiesa venivano cacciati a calci e bastonate).

    Morale: devo scaricare il modulo di disdetta che trovo sul loro sito, compilarlo, firmarlo, e mandarlo via fax. MA VI RENDETE CONTO? Nel 2020, via fax. Metodi più moderni, tipo il piccione viaggiatore, o i segnali di fumo, non sono stati vagliati, al momento di versare il modico capitale sociale di soli 350 milioni di €, col quale stanno comprando l'intero mercato italiano?

    - Ovviamente, di andare dal tabaccaio a mandare il fax, non ne ho neanche per l'anticamera del cervello. Vado su Faxalo.it, mi registro, carico il PDF e prego;

    - Le preghiere non vanno a buon fine perché due giorni dopo, richiamo il 177 e mi viene comunicato che il fax non è mai arrivato. Tra l'altro, quella DEFICIENTE della precedente operatrice al telefono, non mi aveva detto che oltre al foglio di disdetta, dovevo mandare una copia del documento inviata al momento della richiesta;

    - Senza scoraggiarmi, torno su Faxalo.it, caccio il numero, un'email mi comunica che l'operazione va a buon fine;

    - Arriva un'email da Iliad che mi comunica che il fax è arrivato illeggibile

    Veramente, i cani in chiesa se la cavano con meno.

    Sono mio malgrado costretto ad abbandonare l'Italia, e da quel che vedo, all'estero non posso chiamare questa manica di incompetenti, perché il mio operatore inglese vuole la grana nonostante il roaming gratis. Trovo un indirizzo di PEC al quale invio la documentazione, e l'email viene PUNTUALMENTE rimbalzata.

    Ora, sarà pensar male, ma a me sto espediente del fax sembra solo un metodo per mettere i bastoni tra le ruote ai clienti, usando per i reclami e le disdette un servizio obsoleto e che non dà tracce di riscontro, al solo scopo di allungare il brodo e prendere tempo, per fregarsi quattro soldi di servizi mai goduti.

    E mai sia, MAI SIA, che questa cosa vi capiti mentre siete all'estero. La Vodafone ti forniva un numero apposta, cadeva la linea, e ti richiamavano loro.

    Per cui, la mia esperienza con Iliad non è qualificabile, perché è finita prima di cominciare.

    Ma, lo ripeto per l'ennesima volta: davvero, il fax?
    Xiaomi, Huawei, Lenovo: siamo tornati negli anni 70? Ci sono le tigri asiatiche!

  2. #2
    L'avatar di emme.emme
    Registrato il
    Mar 2018
    Età
    49
    Messaggi
    14,896

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    ma io dico, ma nel 2020 usare l'email, la pec, no....il fax, ma non è solo iliad ad usare ancora nel 2020 il fax,

  3. #3

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    iliaditaliaspa@legalmail.it

    quando vi serve un indirizzo pec c'è una sorta di elenco pubblico di facile consultazione dove trovare i riferimenti di professionisti ed aziende.
    ecco il link https://www.inipec.gov.it/cerca-pec
    iPhone 11 Pro Apple Watch 4 iPad Mini Retina iMac Retina 27" MacBook Pro Touch Bar AirPods Pro iPod Video 5th

  4. #4

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    In tutto ciò non capisco perché non ti abbiano fatto chiedere il recesso via web (la mia offerta->gestione del contratto) visto che la sim non era mai stata attivata.
    Che robe.
    Per i cittadini la libertà è un diritto, per i sudditi una gentile concessione.

  5. #5

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    Citazione Messaggio inviato da enzo the broker Visualizza messaggio
    iliaditaliaspa@legalmail.it

    quando vi serve un indirizzo pec c'è una sorta di elenco pubblico di facile consultazione dove trovare i riferimenti di professionisti ed aziende.
    ecco il link https://www.inipec.gov.it/cerca-pec
    ottima segnalazione, davvero molto utile, da mettere tra i preferiti, grazie mille.

    Andrea

  6. #6

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    Citazione Messaggio inviato da andrea_exbewind Visualizza messaggio
    ottima segnalazione, davvero molto utile, da mettere tra i preferiti, grazie mille.

    Andrea
    di nulla...
    approfitto anche per dirti che per le società iscritte al registro delle imprese c’è l’obbligo di essere titolari di un indirizzo di posta certificata dal 29 novembre 2008 in base al Decreto-Legge 29 novembre 2008, n. 185 - Decreto anti-crisi- pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 280 del 29 novembre 2008. e

    quindi quando ti dicono che non lo hanno non ci credere e consulta l'elenco che ho linkato nell'altro post, ti basta inserire anche solo il codice fiscale o la partita iva, che generlamente reperisci già attravero il sito dell'azienda
    iPhone 11 Pro Apple Watch 4 iPad Mini Retina iMac Retina 27" MacBook Pro Touch Bar AirPods Pro iPod Video 5th

  7. #7

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    Citazione Messaggio inviato da enzo the broker Visualizza messaggio
    di nulla...
    approfitto anche per dirti che per le società iscritte al registro delle imprese c’è l’obbligo di essere titolari di un indirizzo di posta certificata dal 29 novembre 2008 in base al Decreto-Legge 29 novembre 2008, n. 185 - Decreto anti-crisi- pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 280 del 29 novembre 2008. e

    quindi quando ti dicono che non lo hanno non ci credere e consulta l'elenco che ho linkato nell'altro post, ti basta inserire anche solo il codice fiscale o la partita iva, che generlamente reperisci già attravero il sito dell'azienda
    grazie per la precisazione,
    dell'obbligo ero a conoscenza, magari senza sapere con esattezza che era dal 2008,
    ma avere anche un "motore di ricerca dedicato" per trovare la pec è un significativo passo avanti.
    Andrea

  8. #8

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi

    Citazione Messaggio inviato da andrea_exbewind Visualizza messaggio
    ma avere anche un "motore di ricerca dedicato" per trovare la pec è un significativo passo avanti.
    Andrea
    tra l'altro un motore di ricerca .gov, piu ufficiale di cosi
    iPhone 11 Pro Apple Watch 4 iPad Mini Retina iMac Retina 27" MacBook Pro Touch Bar AirPods Pro iPod Video 5th

  9. #9

    Predefinito Re: Iliad: Una manica di pupazzi



    Andrea

Regole per postare

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •