Torna indietro   Telefonino.net Forum > Altre Discussioni > Non solo telefonini
Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 29-03-2013, 09:31
 
ivan_ivan
 
L'avatar di ivan_ivan
 
Registrato il: May 2006
Messaggi: 6,792
Cellulari: 1
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da WalterP990
Oggi ho scritto ad una società di ferrovie che cerca personale per uno scalo, ad un autosalone che cerca venditori con esperienza (io ho scritto che ho esperienze di ufficio anche se non direttamente nel ramo auto), e domani ne devo chiamare un altro.

Sto ancora aspettando risposte da una ditta che opera nel campo delle condotte idrauliche (inteso come oleodinamiche, non quelle dell'acqua) che cerca manutentori sul campo, ma quasi non ci spero più, ed una ditta di furgonari che cerca part-timisti.

Devo anche chiamare un italiano che manda avanti una ditta di alimentari che cerca personale bilingue (non chiedetemi perchè), anche se l'annuncio sul giornale è di una settimana fa.

Insomma: niente contro il supermercato, ma a fare 25 ore la settimana alzo veramente una MISERIA, quello che entra esce, e se vado avanti così, non vado da nessuna parte. Il più sfig@to dei cassieri prende comodi comodi 1400 al mese (dati in € per comodità) per fare una decina di ore in più di me, ne hanno assunti altri due senza nemmeno prendersi il disturbo di chiedermi se una promozione mi faceva comodo. A Giugno fa un anno che lavoro per loro, ma comincio a sentire che ci sono delle divergenze tra me e la ditta, in massima parte riconducibili alle divergenze tra me e il mio saldo di banca, che va A PARI tutti i mesi, tranne quando riesco a mettere 100 € da parte, e devo accendere un cero per grazia ricevuta.

Ho perso il conto dei compleanni a cui sono stato invitato presentandomi sempre a mani vuote. Tanti dicono "è la presenza che conta e non il regalo", ma il fastidio che provo quando vedo il festeggiato scartare i regali degli altri ve lo posso solo far immaginare.

Ora: non per creare fastidio a chi non ha neanche quello, ma andare a comprare il litro di latte a piedi per risparmiare benzina, mangiare la pasta in bianco a fine mese, farsi durare una settimana una spesa da 15 €, PREGARE che non ti rubino la macchina, di non fare incidenti, di non forare, che non si rompa qualcosa, alla lunga ti rompi i coglioni, ve lo posso garantire. Per lo meno posso dire, dopo tanti anni, che i soldi che ho in banca puzzano di sudore.


Walter, premesso che ti ammiro davvero per la tua tenacia, non ho capito bene una cosa: qualche post sopra dici che per socializzare dei andare ad isciverti ad un gruppo di meditazione o all'avis....e ora che "hai perso il conto dei compleanni a cui ti sei presentato a mani vuote". Se sei andato a tanti compleanni vuol dire che hai tanti amici...

__________________
"...siete na manica de limitati...." (Buffoni DOCET)

?? ??Ø$?E??$ ?UM?????$, ?? ?ÐVE?$?$ ?Ø?$??????
ivan_ivan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29-03-2013, 12:18
 
dariostella92
Visualizza tutte le foto (2) di dariostella92.
 
Registrato il: Jul 2008
Età: 24
Messaggi: 58,134
Cellulari: 32
Predefinito

Penso si riferisca ai compleanni dei familiari....
dariostella92 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29-03-2013, 13:03
 
Vanto
 
L'avatar di Vanto
 
Registrato il: Jul 2010
Età: 57
Messaggi: 639
Cellulari: 33
Predefinito

Oggi hanno dato la notizia che in inghilterra che oltre lo scandalo della carne di cavallo ora si teme per la carne di cane/gatto ... riporto una NEWS ... che brividi!
__________________
WiildOS ti semplifica la vita! ed è veramente facile da usare!
Vanto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29-03-2013, 19:12
 
WalterP990
 
L'avatar di WalterP990
 
Registrato il: Oct 2007
Età: 38
Messaggi: 11,175
Cellulari: 4
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da Vanto
Oggi hanno dato la notizia che in inghilterra che oltre lo scandalo della carne di cavallo ora si teme per la carne di cane/gatto ... riporto una NEWS ... che brividi!

Oddio che palle, ci stiamo riprendendo adesso da tutto quel polverone!!

Già i miei superiori pure che ti fai in quattro, porti a casa sempre lo stesso risultato: botte mezza piena, e moglie mezza ubriaca, il nervosismo che abbiamo patito da Capodanno in avanti per sta storia avrebbe fatto crollare chiunque, ci mancano solo i bocconcini di cane e gatto.

Comincio a pensare che ci sia dietro la lobby dei polli. Da quando c'è sta storia gli hamburger sono spariti, a catena la carne trita e le salsicce sono crollate del 50 %, e la folla si è buttata sul pollo con un doppio carpiato.

Comunque si: i compleanni a cui mi presento a mani vuote sono quelli di parenti e qualche amico. E tutte le volte sento di stare facendo la figura del pezzente. Figura che diventerà di pura m a quando il giorno del mio compleanno mi riempiranno di roba. Non dovessi conoscerli.
__________________
Passa a Windows Phone! Proverai l'ebbrezza di ritrovare tutte le cose che ti facevano innervosire nei vecchi telefoni.
WalterP990 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29-03-2013, 19:12
Pubblicit�
Vecchio 29-03-2013, 19:20
 
dottormaury
 
L'avatar di dottormaury
 
Registrato il: Feb 2001
Età: 33
Messaggi: 1,084
Cellulari: 2
Messaggi archiviati: 6,016
Predefinito

bhè walter posso chiederti che facevi in italia prima di partire?
conosco un paio di persone che vivono in inghilterra, hanno lasciato l'italia piu' per la voglia di rifarsi che per migliori prospettive lavorative e, da quel che mi raccontanto quando li sento penso che, lavorativamente parlando , probabilmente starebbero meglio In italia.
Un'altra cosa sei sicuro che la tua nazionalità non rappresenti un ostacolo alla tua cariera lavorativa li?
te lo chiedo perchè una delle persone che conosco e una ragazza italiana di colore che per via delle sue origini conosce un sacco di lingue, preparatissima e son 3 anni che a londra al massimo lavora nei pub...
Comunque positivo il fatto che tu la possa partecipare ad un concorso per ferrovieri, qua in italia devi essere italiano, io sono un ferroviere e ho fatto due anni di concorsi per entrare, inutile dirti che con me è entrata gente che non hanno nemmeno guardato in faccia, chissa come mai...
__________________
io sono il nonno! gruppo utenti : vecchi patacca
dottormaury non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30-03-2013, 14:58
 
WalterP990
 
L'avatar di WalterP990
 
Registrato il: Oct 2007
Età: 38
Messaggi: 11,175
Cellulari: 4
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da dottormaury
bhè walter posso chiederti che facevi in italia prima di partire?
conosco un paio di persone che vivono in inghilterra, hanno lasciato l'italia piu' per la voglia di rifarsi che per migliori prospettive lavorative e, da quel che mi raccontanto quando li sento penso che, lavorativamente parlando , probabilmente starebbero meglio In italia.
Un'altra cosa sei sicuro che la tua nazionalità non rappresenti un ostacolo alla tua cariera lavorativa li?
te lo chiedo perchè una delle persone che conosco e una ragazza italiana di colore che per via delle sue origini conosce un sacco di lingue, preparatissima e son 3 anni che a londra al massimo lavora nei pub...
Comunque positivo il fatto che tu la possa partecipare ad un concorso per ferrovieri, qua in italia devi essere italiano, io sono un ferroviere e ho fatto due anni di concorsi per entrare, inutile dirti che con me è entrata gente che non hanno nemmeno guardato in faccia, chissa come mai...


Allora, prima di partire ho assistito alla morte per suicidio della ditta di famiglia, già ferita a morte dalla mancanza di clientela. Il settore era l'edilizia, e non prendiamoci troppo in giro:in italia è uno di quei settori dove più la fai s****a, meglio funziona.

La nazionalità potrebbe essere un ostacolo perchè l'Inghilterra è diventata, un po' come da noi, un parcheggio di anime. Sono molto diffidenti coi connazionali, figuriamoci con chi viene da fuori. Dove lavoro io ci ho messo quasi un anno ad ammorbidire i rapporti, traendone però in cambio tutto ciò che gli eccessi di confidenza comportano, cose che sul lavoro non si dovrebbero portare, ma che tante volte faccio: mezz'ore regalate, incarichi che non mi competono, anche sorbirmi degli interminabili pipponi su delle emerite vaccate che loro chiamano "procedure aziendali": ci metterei il manager strapagato che ha scritto nella procedura che un pallet di surgelati alto fino ai lampadari va svuotato in MEZZ'ORA, e per ogni minuto di ritardo, gli mollerei una pizza in faccia.

Ferrovie: non è come in italia, in cui il lavoro è letteralmente ereditario e ci sono i concorsi. Le ferrovie sono in mano a grosse cordate industriali (tipo la Virgin, che ha intuito che la bracciata discografica aveva perso di valore e si è buttata su altro), puoi anche fare domanda, PREGARE che ti prendano come sto facendo io, e se la preghiera conosce accoglimento c'è il percorso formativo, prima nei loro uffici, poi sul campo.

Tante altre volte mi rendo conto che chi compila i questionari online forse la roba che si fuma dovrebbe smezzarla con più tabacco: l'ultimo che ho fatto diceva "noti un errore nella procedura di emergenza per gli incendi: cosa fate tu e il tuo pool di collaboratori?"

Fatemi capire: l'annuncio diceva "mulettista turno notte" oppure "responsabile sicurezza"?
__________________
Passa a Windows Phone! Proverai l'ebbrezza di ritrovare tutte le cose che ti facevano innervosire nei vecchi telefoni.
WalterP990 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-03-2013, 18:08
 
ivan_ivan
 
L'avatar di ivan_ivan
 
Registrato il: May 2006
Messaggi: 6,792
Cellulari: 1
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da ivan_ivan
Walter, premesso che ti ammiro davvero per la tua tenacia, non ho capito bene una cosa: qualche post sopra dici che per socializzare dei andare ad isciverti ad un gruppo di meditazione o all'avis....e ora che "hai perso il conto dei compleanni a cui ti sei presentato a mani vuote". Se sei andato a tanti compleanni vuol dire che hai tanti amici...


continuo a non capire....
__________________
"...siete na manica de limitati...." (Buffoni DOCET)

?? ??Ø$?E??$ ?UM?????$, ?? ?ÐVE?$?$ ?Ø?$??????
ivan_ivan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-03-2013, 22:06
 
arthuro
 
Registrato il: Jan 2008
Messaggi: 14,501
Cellulari:
Predefinito

Mi sembra di capire che l'assicurazione auto costi uno sproposito.
Oltretutto, stai in un piccolo centro. non a Londra.
arthuro non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-04-2013, 14:58
 
WalterP990
 
L'avatar di WalterP990
 
Registrato il: Oct 2007
Età: 38
Messaggi: 11,175
Cellulari: 4
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da arthuro
Mi sembra di capire che l'assicurazione auto costi uno sproposito.
Oltretutto, stai in un piccolo centro. non a Londra.

1066 GBP/anno per una Punto 1.2, valutata 450 GBP in caso di furto o incendio.

Pago il fatto di non aver mai avuto un'auto di proprietà, anche se ho la patente da 15 anni e ho fatto solo un incidente stradale per colpa mia.

Un mio collega ne paga 208 all'anno per una Focus. Ma ha preso la patente qua una ventina d'anni fa.

Da Agosto, tra aumento di paga (se sarò ancora nella stessa ditta, leggi sotto), e primo anno all'estero, dovrebbe diminuire il numero delle frustate che quei cravattari maledetti mi dedicano sotto forma di prelievi mensili dal mio conto corrente.

Aggiornamenti dal lavoro: sarò breve e MOLTO greve. Ho come l'impressione che la mia ditta, dopo l'avvio promettente, sia seriamente intenzionata a vedere dove voglio arrivare. Ergo, quanto ci metto a mandarli a fare in culo.

La prossima settimana il mio turno è di VENTI ore, che in paga mensile fa UNA MISERIA. Ho ricominciato a buttare curriculum in giro a destra e a manca, e se veramente ci tengono così tanto a me, appena mi si apre uno spiraglio scoprirò sul serio a che gioco vogliono giocare. Tanto possono fare storie quanto vogliono, un altro con la stessa mia concezione del lavoro lo ribeccano tra cinque anni, se sono fortunati.
__________________
Passa a Windows Phone! Proverai l'ebbrezza di ritrovare tutte le cose che ti facevano innervosire nei vecchi telefoni.

Ultima modifica di WalterP990 : 03-04-2013 alle ore 15:03.
WalterP990 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-04-2013, 15:32
 
BikerJediYoda
 
Registrato il: Aug 2010
Età: 50
Messaggi: 783
Cellulari:
Predefinito

Caro Walter,
mi fa piacere rileggerti anche se devo constatare che le difficoltà non sono terminate.
Come ti dissi tempo fa... dovresti pubblicare un libro con queste "avventure", ci faresti veramente i soldi.
Leggendoti mi è venuto in mente che io, anni fa, sono stato a lavorare in Scozia e devo dire che mi sono trovato molto molto meglio rispetto all'Inghilterra per quanto riguarda i rapporti personali.
Lì le persone le trovavo molto amichevoli e "chiedevano loro amicizia" magari nei pub.
Non per ultimo.... era pieno di ragazze vogliose... magari non giovani ma comunque venivano loro a tampinarti nei pub.
Perchè non provi a mandare cv anche al nord?
BikerJediYoda non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-04-2013, 15:38
 
Golan
 
L'avatar di Golan
 
Registrato il: Sep 2008
Messaggi: 20,412
Cellulari:
Predefinito

walter però dovresti capire come mai stanno usando questo atteggiamento con te...mi sembra strano che ti stiano mettendo alla prova. Qualcosa non mi quadra.
Comunque insisti nella ricerca di un altro possibile lavoro nel frattempo. Invidio il tuo coraggio, bravo
Golan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-04-2013, 16:38
 
capital
Visualizza tutte le foto (10) di capital.
 
L'avatar di capital
 
Registrato il: Oct 2008
Messaggi: 7,812
Cellulari:
Predefinito

walter nn mollare!!!ma ricorda che purtroppo trovare qlcno per un lavoro"umile" e in una città multietnica come londra poi, è ancor più facile che mettere qlcn altro in condizioni di andar via.
detto qsto fatti valere e continua nella ricerca, noi tutti siam con te

p.s
ma se fossi stato assicurato in italia,l'attestato di rischio avrebbe avuto valore come classe di merito anche in inghilterra?!

pensa al consiglio di buttar giù 4 pagine sulla tua esperienza,sai arricchire i racconti e hai una scrittura molto fluida e piacevole
__________________
vendo samsung galaxy s3 mini
Citazione:
L'unica cosa che nn si può insegnare è l'intelligenza by CAPITAL
capital non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-04-2013, 20:11
 
WalterP990
 
L'avatar di WalterP990
 
Registrato il: Oct 2007
Età: 38
Messaggi: 11,175
Cellulari: 4
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da capital
walter nn mollare!!!ma ricorda che purtroppo trovare qlcno per un lavoro"umile" e in una città multietnica come londra poi, è ancor più facile che mettere qlcn altro in condizioni di andar via.
detto qsto fatti valere e continua nella ricerca, noi tutti siam con te

p.s
ma se fossi stato assicurato in italia,l'attestato di rischio avrebbe avuto valore come classe di merito anche in inghilterra?!

pensa al consiglio di buttar giù 4 pagine sulla tua esperienza,sai arricchire i racconti e hai una scrittura molto fluida e piacevole

L'attestato di rischio ha validità se lo fai tradurre e se la traduzione è firmata da uno studio di interpretariato.

Il mio problema è che in italia non sono mai stato cliente dell'assicurazione se non col motorino, quindi non avendo mai avuto un automezzo di proprietà, un ipotetico attestato di rischio sarebbe valso come il 2 di picche a briscola.

Avevo tentato una furbata, scannerizzando un vecchio attestato di rischio non mio e correggendolo ad arte, avevo trovato anche chi me l'avrebbe tradotto.

Il problema è che col numero di polizza, e una chiamata al commerciale estero dell'assicurazione erogante, avrebbero scoperto la "sbanfata" mettendomi in un gran casino (immagino che la falsificazione di atti d'ufficio esista anche all'estero), e che come nuovo cliente non avrei avuto futuro.

Ergo: per la "modica" cifra di 426 GBP, mi è stata proposta la correzione del contratto, passato da 640 a 1066 all'anno, che pago in comode rate mensili dopo aver pagato le prime 3 rate anticipate.

E tutto questo contando che ho 34 anni, che guido da 15, ho denunciato 3000 miglia annue (4800 km., di cui 2000 da casa al lavoro, 6 km. ad andare e tornare), che la macchina è appetibile ai ladri come 3 strappi di carta igienica usata, e che la parcheggio a 2 passi da dove abito, in una zona dove non succede mai niente.

Sciacalli!
__________________
Passa a Windows Phone! Proverai l'ebbrezza di ritrovare tutte le cose che ti facevano innervosire nei vecchi telefoni.
WalterP990 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-04-2013, 11:33
 
BikerJediYoda
 
Registrato il: Aug 2010
Età: 50
Messaggi: 783
Cellulari:
Predefinito

Questo topic è da mettere in rilievo in home page!
BikerJediYoda non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-04-2013, 11:43
 
Matteo75
Visualizza tutte le foto (5) di Matteo75.
Gold Member
 
Registrato il: Sep 2000
Messaggi: 34,569
Cellulari: 7
Messaggi archiviati: 7,831
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da Golan
walter però dovresti capire come mai stanno usando questo atteggiamento con te...mi sembra strano che ti stiano mettendo alla prova. Qualcosa non mi quadra.
Comunque insisti nella ricerca di un altro possibile lavoro nel frattempo. Invidio il tuo coraggio, bravo

Una regola aurea del lavoro che spesso in alcuni aspetti non c'è nulla da capire. Corollario collegato su molti aspetti se non ci sofferma a trovare sempre una spiegazione è meglio.
Matteo75 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-04-2013, 11:59
 
puparky
 
Registrato il: Mar 2012
Messaggi: 4,434
Cellulari:
Thumbs up

Citazione:
Messaggio inviato da WalterP990
L'attestato di rischio ha validità se lo fai tradurre e se la traduzione è firmata da uno studio di interpretariato.

Il mio problema è che in italia non sono mai stato cliente dell'assicurazione se non col motorino, quindi non avendo mai avuto un automezzo di proprietà, un ipotetico attestato di rischio sarebbe valso come il 2 di picche a briscola.

Avevo tentato una furbata, scannerizzando un vecchio attestato di rischio non mio e correggendolo ad arte, avevo trovato anche chi me l'avrebbe tradotto.

Il problema è che col numero di polizza, e una chiamata al commerciale estero dell'assicurazione erogante, avrebbero scoperto la "sbanfata" mettendomi in un gran casino (immagino che la falsificazione di atti d'ufficio esista anche all'estero), e che come nuovo cliente non avrei avuto futuro.

Ergo: per la "modica" cifra di 426 GBP, mi è stata proposta la correzione del contratto, passato da 640 a 1066 all'anno, che pago in comode rate mensili dopo aver pagato le prime 3 rate anticipate.

E tutto questo contando che ho 34 anni, che guido da 15, ho denunciato 3000 miglia annue (4800 km., di cui 2000 da casa al lavoro, 6 km. ad andare e tornare), che la macchina è appetibile ai ladri come 3 strappi di carta igienica usata, e che la parcheggio a 2 passi da dove abito, in una zona dove non succede mai niente.

Sciacalli!

Fornero non tutti gli italiani sono choosy, Grande Walter
puparky non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-04-2013, 14:01
 
dariostella92
Visualizza tutte le foto (2) di dariostella92.
 
Registrato il: Jul 2008
Età: 24
Messaggi: 58,134
Cellulari: 32
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da puparky
Fornero non tutti gli italiani sono choosy, Grande Walter
dariostella92 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-04-2013, 20:29
 
WalterP990
 
L'avatar di WalterP990
 
Registrato il: Oct 2007
Età: 38
Messaggi: 11,175
Cellulari: 4
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da Matteo75
Una regola aurea del lavoro che spesso in alcuni aspetti non c'è nulla da capire. Corollario collegato su molti aspetti se non ci sofferma a trovare sempre una spiegazione è meglio.

Oggi ne ho avuto l'ennesima conferma.

Sono stato LETTERALMENTE coperto di m a da un collega/superiore che lamentava il disordine nel mio magazzino delle merci.

Scenario: sono tornato dalle ferie, e il magazzino era a posto. La settimana dopo, mi arriva (non l'ho ordinato io) un intero bancale di salsicce (ci metteremo come minimo due mesi a finirlo). A complicare le cose, sta il fatto che quando non ci sono io in prima persona, le merci sono riordinate letteralmente "ad minchiam" per un motivo semplicissimo: in cella frigo fa freddo, e dà fastidio andare a vedere cosa serve DAVVERO per mettere in ordine la corsia. Cosa che io faccio puntualmente, e che dà risultati impeccabili, oltre al fatto che oramai conosco sia i prodotti che la clientela, e so cosa vende, e cosa no.

Morale: vado dalla manager del punto vendita e faccio presente le mie ragioni. Da una parte ho ammesso la mia responsabilità, dall'altra ho fatto notare che quando manco io gli ordini di roba inutile si sprecano. Per ovvie ragioni, non ho fatto nomi dei possibili responsabili, primo perchè avrei sparato nel mucchio, secondo, che la mia etica professionale mi dice: se volete una spia, non parlate con me.

Per concludere, domani mi tocca andare alle sei, e staccare all'una, per fare due ore in più che non saprò mai se mi saranno retribuite oppure no. Fatto sta che il mio prestarmi è stato decisamente apprezzato.

Vado a ribeccare il collega di cui sopra, e gli annuncio: "i casi sono due: o per l'una di domani il magazzino è uno specchio, oppure dovrete venire a cercare in quale angolo si trova il mio cadavere".

Episodi come questi mi fanno pensare che chi occupa le posizioni di maggior responsabilità, pur se a fronte di una busta paga ballante e sonante, deve fare i conti con una quota di frustrazione che va al di là del tollerabile. C'è chi, come me, la sfoga con metodi eleganti, tipo andare a correre, in piscina o uccidendosi di birra , chi in maniera decisamente meno aggraziata. Ma sono cose che capitano in un ambiente in cui la competizione ha superato da un pezzo la soglia dell'isterismo bello e buono, ogni occasione per mostrarsi tirati a lucido e irreprensibili viene spremuta come un limone, e dove anche il solo sospetto che un collega (in tal caso io) stia remando contro per guastarti il giocattolo ti porta a dire cose che non pensi, a fare richieste che non sarebbero attuabili, e a comportarti come non vorresti.

Bisogna trovare un punto di equilibrio. Io alla ditta sto dando quanto più sia lecito pensare: rifornisci, pressa i cartoni, dai retta ai clienti (specie quelli che ti assillano TRE MINUTI prima di staccare), fai mezz'ora in più e dagliela a gratis, pulisci le vetrine dei freezer, vai a prendere il latte, cerca il cartone di zucchero che il cliente non trova, chiedi in cassa il prezzo che PUNTUALMENTE manca, e la ditta in cambio mi dà una sola cosa. Un bonifico mensile, costruito sulla base di sempre meno ore mensili. Pensavo che sarebbe durata un pezzo, ma non so ancora se mi stanno mettendo alla prova, o cercare di farmi arrivare al punto in cui veramente mi rompo, mi sfilo la cravatta in mezzo alla clientela e la sbatto per terra.

Non succederà, perchè il giorno che resto senza lavoro, è anche il giorno che resto senza casa e senza macchina. Praticamente l'ultimo giorno di lavoro, per me sarebbe il primo giorno di galera.
__________________
Passa a Windows Phone! Proverai l'ebbrezza di ritrovare tutte le cose che ti facevano innervosire nei vecchi telefoni.

Ultima modifica di WalterP990 : 04-04-2013 alle ore 20:36.
WalterP990 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-04-2013, 10:30
 
ivan_ivan
 
L'avatar di ivan_ivan
 
Registrato il: May 2006
Messaggi: 6,792
Cellulari: 1
Predefinito

Citazione:
Messaggio inviato da ivan_ivan
continuo a non capire....


continuo a non capire
__________________
"...siete na manica de limitati...." (Buffoni DOCET)

?? ??Ø$?E??$ ?UM?????$, ?? ?ÐVE?$?$ ?Ø?$??????
ivan_ivan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-04-2013, 11:21
 
Golan
 
L'avatar di Golan
 
Registrato il: Sep 2008
Messaggi: 20,412
Cellulari:
Predefinito

secondo me walter non ti stanno mettendo alla prova...forse qualcuno parla male di te? forse non hanno ancora capito che sei tu quello che si fa il li dentro
Golan non è collegato   Rispondi citando
Rispondi



Strumenti discussione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le smilies sono Attivato
[IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum