PDA

Visualizza versione completa : Casa in affitto e recesso immediato del contratto


ale85
03-04-2012, 18:33
Ciao, avrei bisogno di alcuni chiarimenti in merito al recesso anticipato di un contratto di locazione 4+4 da parte dell'inquilino... Spiego la situazione: oggi l'inquilina è venuta come di consueto a pagarmi l'affitto e contestualmente mi ha comunicato di aver intenzione di lasciare la casa al massimo entro un mese perchè non riesce più a far fronte alla spesa e ha trovato una soluzione più economica... prendo in mano il contratto e le faccio notare che dovrebbe dare disdetta almeno 6 mesi prima dell'effettivo rilascio mediante raccomandata a/r da inviarmi... Lei si scusa ma dice che 6 mesi fa non poteva neanche minimamente immaginare che si sarebbe trovata in questa situazione ma che allo stato attuale delle cose non può assolutamente prolungare di 6 mesi la sua permanenza nella casa col conseguente pagamento dell'affitto...
La domanda è: cosa e come fare??
Spero di ricevere qualche risposta utile da qualcuno che ne mastica qualcosa... sul web ho trovato pareri discordanti e su 10 link che visiono trovo 10 versioni sul da farsi, una diversa dall'altra...
Grazie in anticipo...

san_der
03-04-2012, 18:36
il preavviso è obbligatorio (alla prima scadenza).
Puoi esigere che ti comunichi con a/r la disdetta e il canone per i 6 mesi successivi. Ovviamente è meglio tentare una strada bonaria (se sei in buoni rapporti o non intendi rovinarli). Sennò vai di avvocato

markk0
03-04-2012, 18:38
è semplice: se non ti darà quello che ti spetta, le dovrai fare causa, facendo così felici gli avvocati e facendoti venire il mal di fegato (pensando a quanto ti avranno nel frattempo sfilato dalle tasche gli avvocati).

fireblade2002
03-04-2012, 18:39
il preavviso è obbligatorio (alla prima scadenza).
Puoi esigere che ti comunichi con a/r la disdetta e il canone per i 6 mesi successivi. Ovviamente è meglio tentare una strada bonaria (se sei in buoni rapporti o non intendi rovinarli). Sennò vai di avvocato
Ti rispondo per la parte fiscale , se può essere utile. La risoluzione anticipata del contratto va comunicata all'Agenzia delle Entrate mediante il pagamento di € 67,00 da farsi con il mod. F23.

Fabrecesc
03-04-2012, 18:43
Ale85, prova a cerca il forum Condominioweb, è frequentato da utenti preparati e sapranno consigliarti.

Riguardo alla questione se lei ha deciso di andare via prima, puoi richiedere comunuque che ti vengano pagati i 6 mesi in cui doveva darti disdetta prima della scadenza annuale del contratto.
Ovviamente avvisala prima a voce e se fa orecchie da mercante ti rivolgi da un avvocato, credo che le basterà ricevere un raccomandata firmata da uno studio legale per farla cagare sotto.

Poi se invece vuoi dimostrare umanità verso di lei, sempre che ciò che racconta sia veritiero, questo nessuno te lo impedisce. ;)

Epinephrine
03-04-2012, 18:49
Devi solo capire se vuoi distrutta la casa o meno.

ale85
03-04-2012, 18:52
Vi ringrazio per le prime veloci risposte... dunque il contratto è stato stipulato nel 2009 quindi la prima scadenza non è ancora stata raggiunta (2013)... i rapporti sono buoni tant'è che ogni mese viene a pagarmi personalmente a casa e ci beviamo un caffè insieme, io le faccio la ricevuta e ci salutiamo... diciamo che siamo buoni conoscenti ecco... non ho motivo di dubitare sui suoi problemi economici, mi rendo conto mettendomi nei panni dell'inquilino che non sia facile sostenere un affitto quando si è da soli e quindi con una unica entrata mensile...diciamo che vorrei risolvere la cosa in maniera giusta ma senza mettere in mezzo avvocati, mi sembra prematuro parlare di questo...
Quindi se ho ben capito i 67 euro sono a carico suo... o a metà con me?
Lei quindi adesso dovrebbe farmi la raccomandata di disdetta ma specificando quale data come rilascio? Quella reale o quella "fittizia" che tiene conto dei 6 mesi di preavviso?
Se scrive quella reale non c'è il rischio di qualche "inghippo" col contratto che invece specifica bene i termini di disdetta?
Ad ogni modo, dovrebbe corrispondermi comunque l'affitto finchè io non trovo qualcuno che le subentri?

caponord23
03-04-2012, 18:56
Piuttosto che trovarti una affittuaria morosa,meglio che la lascia prima,in modo che tu ci metti dentro qualcun'altra.

san_der
03-04-2012, 18:57
Vi ringrazio per le prime veloci risposte... dunque il contratto è stato stipulato nel 2009 quindi la prima scadenza non è ancora stata raggiunta (2013)... i rapporti sono buoni tant'è che ogni mese viene a pagarmi personalmente a casa e ci beviamo un caffè insieme, io le faccio la ricevuta e ci salutiamo... diciamo che siamo buoni conoscenti ecco... non ho motivo di dubitare sui suoi problemi economici, mi rendo conto mettendomi nei panni dell'inquilino che non sia facile sostenere un affitto quando si è da soli e quindi con una unica entrata mensile...diciamo che vorrei risolvere la cosa in maniera giusta ma senza mettere in mezzo avvocati, mi sembra prematuro parlare di questo...
Quindi se ho ben capito i 67 euro sono a carico suo... o a metà con me? questo io non lo so
Lei quindi adesso dovrebbe farmi la raccomandata di disdetta ma specificando quale data come rilascio? Quella reale o quella "fittizia" che tiene conto dei 6 mesi di preavviso? lei comunica di voler lasciare la casa, dal ricevimento della racc. devono passare 6 mesi in cui deve corrisponderti il canone
Se scrive quella reale non c'è il rischio di qualche "inghippo" col contratto che invece specifica bene i termini di disdetta? :confused:
Ad ogni modo, dovrebbe corrispondermi comunque l'affitto finchè io non trovo qualcuno che le subentri?no, solo i sei mesi di preavviso, poi è "libera"

consulta comunque un avvocato, almeno per vedere se nel contratto c'è altro

ale85
03-04-2012, 18:58
Ale85, prova a cerca il forum Condominioweb, è frequentato da utenti preparati e sapranno consigliarti.



Scritto anche lì, grazie mille per la segnalazione!:ok:

ale85
03-04-2012, 19:03
consulta comunque un avvocato, almeno per vedere se nel contratto c'è altro


Il contratto l'ho scritto io e l'ho depositato all'AdE e ho fatto tutto da solo...ce l'ho qui davanti in questo momento e c'è scritto testualmente:

"Il conduttore può recedere in qualsiasi momento dal contratto di locazione dandone avviso al locatore con lettera raccomandata a/r almeno 6 mesi prima dell'effettivo rilascio".

E se io per ipotesi fra un mese trovo un altro inquilino come si fa? Lei dovrebbe comunque pagarmi l'affitto per 6 mesi?:confused: uhm no credo di no...

Astromontano
03-04-2012, 19:06
attualmente tutti stiamo attraversando un periodo difficile,io posso consigliarti magari se riuscite a parlare e cercare una soluzione di comune accordo.Uno sconto sul canone oppure un'altra persona da mettere in casa,tutto naturalmente registrato.In caso contrario,inizia a muoverti per trovare un altro inquilino.Non firmare nulla che sia una disdetta anticipata fino a quando non troverai il nuovo inquilino.Ah,alla ragazza dovrai dire che essendo che non c'è l'anticipo di 6 mesi dovrebbe essere anche compito suo trovare il sostituto.Cercate di collaborare che i tempi sono cattivi per tutti

ale85
03-04-2012, 19:22
attualmente tutti stiamo attraversando un periodo difficile,io posso consigliarti magari se riuscite a parlare e cercare una soluzione di comune accordo.Uno sconto sul canone oppure un'altra persona da mettere in casa,tutto naturalmente registrato.In caso contrario,inizia a muoverti per trovare un altro inquilino.Non firmare nulla che sia una disdetta anticipata fino a quando non troverai il nuovo inquilino.Ah,alla ragazza dovrai dire che essendo che non c'è l'anticipo di 6 mesi dovrebbe essere anche compito suo trovare il sostituto.Cercate di collaborare che i tempi sono cattivi per tutti

Infatti non è assolutamente mia intenzione infierire... tanto più che in 2 anni è sempre stata precisissima e puntuale nei pagamenti, mai un mese saltato... ci mancherebbe altro. Lo sconto sul canone non servirebbe a nulla, ha deciso di condividere un appartamento con altre 3 ragazze quindi è evidente come la sua spesa si abbatterà drasticamente con questa soluzione...
A me non è ancora chiaro il discorso dei 6 mesi di affitto anticipato, vediamo se l'ho capito bene: lei va via, mi fa una raccomandata in cui comunica che al 30/04 lascia la casa... il 30 aprile se ne va e continua a pagarmi l'affitto per 6 mesi o me li deve dare tutti in una unica soluzione prima di andarsene? E se io o lei troviamo qualcuno che subentri a maggio come funziona? Io non ci perdo nulla ma lei?

arthuro
03-04-2012, 19:22
Quando, finalmente, riebbi la casa, dopo lunghi anni di cause, trovai il gesso nei tubi di scarico.

pitrio
03-04-2012, 19:26
a quale pro andare in cattivi rapporti..
una volta girava la voce che se un affittuario aveva un figlio minorenne e non pagava l'affitto, neppure lo sfratto gli poteva fare niente.
per ripicca potrebbe farsi mettere incinta dal primo che passa

ale85
03-04-2012, 19:29
Scusate ma di cosa stiamo parlando? Ho specificato che siamo in buoni rapporti e nessuno è in cerca di ripicche o vendette..... mah io non lo so...:rolleyes:

pitrio
03-04-2012, 19:33
se quella non ha i soldi per pagarti un mese, pensi che abbia i soldi da buttare per pagartene 6?
a quel punto troverebbe l'escamotage per rientrare di quella somma o per ripicca di farti spendere quella somma in spese di ristrutturazione

ale85
03-04-2012, 19:40
se quella non ha i soldi per pagarti un mese, pensi che abbia i soldi da buttare per pagartene 6?
a quel punto troverebbe l'escamotage per rientrare di quella somma o per ripicca di farti spendere quella somma in spese di ristrutturazione

Non è tipa... quindi la cosa più "indolore" per tutti sarebbe che lei trovasse qualcuno che le subentri per quando se ne va se ho ben capito?

arthuro
03-04-2012, 19:44
Scusate ma di cosa stiamo parlando? Ho specificato che siamo in buoni rapporti e nessuno è in cerca di ripicche o vendette..... mah io non lo so...:rolleyes:

Mi sembra però che i buoni rapporti siano un poco a senso unico.
Se ho ben capito, tu, i tuoi soldi, li vuoi tutti.

ale85
03-04-2012, 19:50
Mi sembra però che i buoni rapporti siano un poco a senso unico.
Se ho ben capito, tu, i tuoi soldi, li vuoi tutti.

Eh beh vorrei anche vedere, essere in buoni rapporti mica vuol dire essere disposti a fare sconti... cioè secondo te io in uno slancio di umanità dovrei dirle di andarsene pure quando vuole e di non preoccuparsi di nulla se non delle valigie?:rolleyes:

lutherblissett
03-04-2012, 20:12
Secondo me in questo caso tu puoi tenerti la caparra che hai in mano.

.Chiodo.
03-04-2012, 21:21
uno dei primi risultati di google

La lettera va inviata tramite raccomandata AR almeno 6 mesi prima del giorno in cui verrà lasciato libero l’appartamento se il contratto in vigore è del tipo 4+4 anni, o almeno 3 mesi prima se il contratto è transitorio.

Il proprietario dell’immobile non puo’ rompere un contratto di affitto solo nei casi previsti dalla legge 431/98. Art. 3 (riportata qui sotto), mentre l’inquilino puo’ rompere il contratto in qualsiasi momento, qualora ricorrano gravi motivi, dandone comunicazione al proprietario sei mesi prima. La definizione di cosa sia un grave motivo non è inclusa nella legge e quindi non è possibile definirne una lista esaustiva. La perdita del lavoro o l’obbligo di trasferirsi per motivi familiari potrebbero rientrare tra i gravi motivi.

In caso di risoluzione anticipata del contratto di locazione, il proprietario deve effettuare il pagamento dell’imposta di registro per una disdetta anticipata del contratto, pari a 67 euro. Il pagamento viene effettuato tramite F23, utilizzando il codice tributo 113T, disponiblie presso l’ufficio del registro.

se da questo pensi però di avere il canone di locazione da quando lei lascia la casa fino allo scadere dei sei mesi scordatelo, te lo dico per esperienza

anche in caso di una causa (che non è consigliabile visti i costi) il giudice tutela maggiormente la parte debole che è l'inquilino e, visto come presenti la cosa, lei avrebbe tutte le possibilità di dimostrarsi tale

devi solo ringraziare di avere la casa libera e in buone condizioni fidati

decibel
03-04-2012, 21:28
certo che a volte la gente è davvero cattiva e perfida.

cioè questa povera cristiana versa in difficoltà economiche e tu gli vuoi fare storie...6 mesi...bla...bla...
ma che cavolo di comportamento è?
ma lasciala andare...
un pò di umanità!
siamo i primi a lamentarci quando la gente si comporta male con noi...ma non diamo mai il buon esempio!

mr.frog
03-04-2012, 21:41
certo che a volte la gente è davvero cattiva e perfida.

cioè questa povera cristiana versa in difficoltà economiche e tu gli vuoi fare storie...6 mesi...bla...bla...
ma che cavolo di comportamento è?
ma lasciala andare...
un pò di umanità!
siamo i primi a lamentarci quando la gente si comporta male con noi...ma non diamo mai il buon esempio!

quoto.

paperobianco
03-04-2012, 21:45
cioè secondo te io in uno slancio di umanità dovrei dirle di andarsene pure quando vuole e di non preoccuparsi di nulla se non delle valigie?:rolleyes:
e perche' no?

jackreile
03-04-2012, 22:05
e perche' no?

Concordo. Al massimo si potrebbe tenere la caparra di un mese. Davvero non trova nessun nuovo inquilino?
Un sacco di miei padroni di casa non sono stati a sottilizzare e gli sono sempre bastati 1-2 mesi di preavviso al massimo.


D'altro canto...la noblesse oblige non è per tutti....

zio_igna
03-04-2012, 22:51
Tutti bravi a tirar fuori la "noblesse" con i soldi degli altri...e poi i contratti a cosa li hanno inventati a fare?
Allora li firmiamo e rispettiamo solo quando ci fa comodo?

Ragazzi, la situazione mi pare chiara: Ale85 anche se ha una casa da affittare non vuol dire che sia ricco sfondato e che quindi abbia tutti questi quattrini da buttare via.
E' qui e ha chiesto un consiglio, ecco il mio: se l'inquilina uscente trovasse un sostituto entro breve (un mese massimo due), io soprassederei ai 6 mesi che comunque ti dovrebbe.
Se non riesce a trovarti nessuno, sta a te vedere quanto puoi "scendere a patti" con lei dati i buoni rapporti.

E dal prossimo contratto, mai più 4+4 ma cose molto più brevi. IMHO

ale85
03-04-2012, 22:56
...cioè mi state dipingendo come una specie di mostro... vi ricordo che io non sto cacciando nessuno, è lei che se ne vuole andare! Esiste un contratto di cui lei ha la sua copia, leggerlo no eh?!?! Mi dice che se ne vuole andare praticamente subito, e io dovrei darle una pacca sulla spalla??! Non vi capisco proprio...immagino che populisticamente sia più facile immedesimarsi nei panni dell'inquilino piuttosto che il proprietario ma vorrei proprio vedere voi al mio posto...:rolleyes:
Dovrei essere contento perchè in questi 2 anni ha sempre pagato?? Beh ha semplicemente rispettato un contratto, non ha fatto niente di miracoloso.

ale85
03-04-2012, 22:58
Tutti bravi a tirar fuori la "noblesse" con i soldi degli altri...e poi i contratti a cosa li hanno inventati a fare?
Allora li firmiamo e rispettiamo solo quando ci fa comodo?

Ragazzi, la situazione mi pare chiara: Ale85 anche se ha una casa da affittare non vuol dire che sia ricco sfondato e che quindi abbia tutti questi quattrini da buttare via.
E' qui e ha chiesto un consiglio, ecco il mio: se l'inquilina uscente trovasse un sostituto entro breve (un mese massimo due), io soprassederei ai 6 mesi che comunque ti dovrebbe.
Se non riesce a trovarti nessuno, sta a te vedere quanto puoi "scendere a patti" con lei dati i buoni rapporti.

E dal prossimo contratto, mai più 4+4 ma cose molto più brevi. IMHO

Ciao, ti ringrazio molto, meno male che almeno una persona mi capisce... per quanto riguarda la tipologia del contratto purtroppo per la modalità "libero mercato" (=io proprietario decido il canone di affitto) è possibile soltanto il 4+4...

ale85
03-04-2012, 23:02
certo che a volte la gente è davvero cattiva e perfida.


Cioè io sarei cattivo e perfido se pretendo che venga rispettata la legge? E poi non mi sembra di aver scritto da nessuna parte che le chiederò i 6 mesi di affitto...ho sempre formulato ipotesi o domande, se ho aperto questo topic è proprio per capire cosa fare, come agire onde evitare di arrivare ai ferri corti!

Il Marco
03-04-2012, 23:06
Legalmente hai tutte le ragioni per chiedere le 6 mensilità visto che rescinde l'affitto senza il necessario preavviso.

Cosa sarebbe giusto, legalmente, fare? Pretendere le 6 mensilità.

Cosa sarebbe giusto, umanamente, fare? Farla andare via senza chiederle nulla.

A te la scelta.

mike donovan
03-04-2012, 23:07
Per esperienza personale: ti sta andando bene, non sfidare la sorte...è pieno di inquilini che non lasciano la casa e NON pagano. Lei ti ha fatto presente che non può pagare e che vuole andarsene, cogli l'attimo!!

La legge consente per gravi motivi il recesso anticipato da parte del conduttore, anche senza preavviso.


Il conduttore, ai sensi e per gli effetti dell'art. 27 VIII comma della legge 392/1978, può recedere dal controatto di locazione d'immobile solo per gravi motivi. Questi per essere tali devono essere esogeni ed indipendenti dalla mera volontà del conduttore ovvero devono avere una natura obiettiva.
La giurisprudenza della Superema Corte di cassazione ha costantemente affermato che "i gravi motivi di presenza dei quali gli artt. 4, secondo comma, e 27, ultimo comma, della legge n. 392 del 1978, indipendentemente dalle previsioni contrattuali, consentono il recesso del conduttore dal contratto in qualsiasi momento.



Se anche provi a chiedere i 6 mesi devi:
1) Intentare una causa e vincerla (ripeto sussistono i gravi motivi, rischi di perdere)
2) Sperare che non sia nullatenente! Se è nulla tenente e non ha uno stipendio fisso ti attacchi anche se il giudice la condanna!!
3) Sperare che non faccia danni alla casa per dispetto...in quel caso è ancora più difficile farsi valere legalmente.

Dammi retta...

ale85
03-04-2012, 23:11
Per esperienza personale: ti sta andando bene, non sfidare la sorte...è pieno di inquilini che non lasciano la casa e NON pagano. Lei ti ha fatto presente che non può pagare e che vuole andarsene, cogli l'attimo!!

La legge consente per gravi motivi il recesso anticipato da parte del conduttore, anche senza preavviso.


Il conduttore, ai sensi e per gli effetti dell'art. 27 VIII comma della legge 392/1978, può recedere dal controatto di locazione d'immobile solo per gravi motivi. Questi per essere tali devono essere esogeni ed indipendenti dalla mera volontà del conduttore ovvero devono avere una natura obiettiva.


Ok, però la legge non scinde precisamene i motivi oggettivamente gravi da quelli soggettivamente gravi... cioè l'essersi resa conto di aver fatto il passo più lungo della gamba può considerarsi un motivo grave? Non ha perso il lavoro, semplicemente ha trovato una soluzione più economica in condivisione...alla fin fine se c'è stata 2 anni in casa mia i soldi in qualche modo li tirava fuori... sicuramente saranno cavoli suoi se ora preferisce risparmiarne un po' ma da qui a concretizzare un "grave motivo" ce ne passa...
Comunque, penserò bene a cosa fare... anche se conoscendomi le dirò buona fortuna e via andare...

mike donovan
03-04-2012, 23:15
Ok, però la legge non scinde precisamene i motivi oggettivamente gravi da quelli soggettivamente gravi... cioè l'essersi resa conto di aver fatto il passo più lungo della gamba può considerarsi un motivo grave? Non ha perso il lavoro, semplicemente ha trovato una soluzione più economica in condivisione...alla fin fine se c'è stata 2 anni in casa mia i soldi in qualche modo li tirava fuori... sicuramente saranno cavoli suoi se ora preferisce risparmiarne un po' ma da qui a concretizzare un "grave motivo" ce ne passa...
Comunque, penserò bene a cosa fare... anche se conoscendomi le dirò buona fortuna e via andare...


Guarda io ti dico solo che sto facendo uno sfratto per morosità ed è una cosa lunga e faticosa, la legge tutela in ogni modo l'inquilino e pochissimo il proprietario anche di fronte a situazioni oggettive.
Può inventarsi qualsiasi scusa per trovare i validi motivi e vedrai che il giudice gliela accetta, infatti l'incertezza sui motivi va a favore suo e non tuo! Tu intanto paghi il tuo avvocato (se perdi anche il suo!!).

Ti sono solidale, ma lasciala andare prima che decida di non andarsene e non pagare.

zio_igna
03-04-2012, 23:15
Ciao, ti ringrazio molto, meno male che almeno una persona mi capisce... per quanto riguarda la tipologia del contratto purtroppo per la modalità "libero mercato" (=io proprietario decido il canone di affitto) è possibile soltanto il 4+4...

Non so in che città vivi, se ci sono o meno università nelle vicinanze, ma so che esistono contratti "per studenti" che quindi hanno vincoli molto più brevi.

Ritornando alla tua situazione, io eviterei qualsiasi convolgimento di avvocati ecc. dato che se non si cava il sangue dalle rape, non puoi certo togliere soldi a una che già di suo non ne ha. Le spese legali quindi non le recupereresti MAI e non ti servirebbere a nulla.

Prova a mantenere i buoni rapporti ma anche le tue posizioni, forte del contratto che anche LEI ha firmato, e datevi da fare il più possibile per trovarle un rimpiazzo.

Se entrasse qualcun altro al suo posto senza soluzione di continuità, dal mio punto di vista, la faccenda sarebbe risolta.

paperobianco
03-04-2012, 23:16
anche se conoscendomi le dirò buona fortuna e via andare...
bravo
considera che se non ce la fa piu' a pagarti alla fine tanto vale chiuderla da signore

mike donovan
03-04-2012, 23:18
Non so in che città vivi, se ci sono o meno università nelle vicinanze, ma so che esistono contratti "per studenti" che quindi hanno vincoli molto più brevi.

Ritornando alla tua situazione, io eviterei qualsiasi convolgimento di avvocati ecc. dato che se non si cava il sangue dalle rape, non puoi certo togliere soldi a una che già di suo non ne ha. Le spese legali quindi non le recupereresti MAI e non ti servirebbere a nulla.

Prova a mantenere i buoni rapporti ma anche le tue posizioni, forte del contratto che anche LEI ha firmato, e datevi da fare il più possibile per trovarle un rimpiazzo.

Se entrasse qualcun altro al suo posto senza soluzione di continuità, dal mio punto di vista, la faccenda sarebbe risolta.

I contratti transitori sono un'arma a doppio taglio, infatti la transitorietà va documentata. Se l'inquilino si impunta riesce ad ottenere un 4+4...basta che dichiari che non c'erano veri motivi per fare un contratto transitorio...e anche lì il giudice convalida e non lo fa uscire dopo 18 mesi. Ci sono forum interamente dedicati a queste materie...

Neo2000
03-04-2012, 23:24
Ale ho anche io una casa che affitto a tre persone, per l'altro impeccabili nei pagamenti e nel tenerla perfetta (quelle volte che passo)...il mio consiglio visto i tempi che corrono è il seguente:
1) EVITA assolutamente di andare in causa
2) Accordati con lei chiedendole di trovare un sostituto (cosa che tra l'altro ti consiglio di fare già ora di persona) o magari tenendo la cauzione (dipende dalle clausole del contratto)...se lo trovi in tempi brevi basta che subentri nel contratto al posto della tua "amica/conoscente".
3) Spiegagli che non si sta comportando correttamente e ti sta mettendo in una brutta situazione ma mantieni sempre toni tranquilli

Mal che vada avrai l'appartamento vuoto qualche mese ma vedrai che in poco lo affitti... hanno praticamente chiuso i rubinetti del credito e la gente deve pur vivere in una casa; il risultato, almeno nella mia zona, è stato un incremento del numero degli affitti.

Astromontano
03-04-2012, 23:57
concordo...niente avvocati.Al massimo gli dirai che questa cosa è improvvisa e che mi mette in difficoltà su alcune spese,se riesce ad ovviare con un'altra persona da subentrare il problema è risolto per entrambi,altrimenti tieni la parte di caparra fino a quando non si trova un altro inquilino

eeye
04-04-2012, 00:28
Questo topic mi sembra la fiera delle boiate... fatemi capire bene: un proprietario di un qualsiasi immobile che ottempera a tutti gli obblighi che la legge gli impone, in modo corretto e celere, deve sottostare ai capricci di un inquilino? :rolleyes:
Per questo mi son sempre rifiutato di locare un qualsiasi immobile a inquilini privati, sempre e solo attività commerciali e/o studi professionali che via a calci in qulo al primo inadempimento con meno problemi sicuramente di un immobile locato ad una famiglia.
C'è crisi, c'è difficoltà ma non per questo sono tenuto a calarmi le braghe: non sono ricco e quel poco che ho lo devo gestire nel modo migliore possibile.
Poi ciò che è giuridicamente corretto o, meglio ancora, ciò che la legge ritiene corretto non sempre corrisponde a ciò che nel sentire comune è ritenuto "umanamente corretto" e viceversa: per questo esiste il giudizio secondo equità, ma meglio non divagare.
ale85 mandami un pm se ti serve qualche informazione di natura giuridica, vedrò di risponderti appena possibile.

ale85
04-04-2012, 08:52
Questo topic mi sembra la fiera delle boiate... fatemi capire bene: un proprietario di un qualsiasi immobile che ottempera a tutti gli obblighi che la legge gli impone, in modo corretto e celere, deve sottostare ai capricci di un inquilino? :rolleyes:
Per questo mi son sempre rifiutato di locare un qualsiasi immobile a inquilini privati, sempre e solo attività commerciali e/o studi professionali che via a calci in qulo al primo inadempimento con meno problemi sicuramente di un immobile locato ad una famiglia.
C'è crisi, c'è difficoltà ma non per questo sono tenuto a calarmi le braghe: non sono ricco e quel poco che ho lo devo gestire nel modo migliore possibile.
Poi ciò che è giuridicamente corretto o, meglio ancora, ciò che la legge ritiene corretto non sempre corrisponde a ciò che nel sentire comune è ritenuto "umanamente corretto" e viceversa: per questo esiste il giudizio secondo equità, ma meglio non divagare.
ale85 mandami un pm se ti serve qualche informazione di natura giuridica, vedrò di risponderti appena possibile.

Ripeto, è molto ma molto più facile immedesimarsi nella situazione dell'inquilino piuttosto che nella mia, nella società in cui viviamo almeno...non mi stupisco di quello che leggo e anzi trovo strano che nessuno mi abbia detto che dovrei essere io a ringraziarla per avermi sempre pagato in questi 2 anni (:stordito: )... ho approfondito la cosa ulteriormente googlando in giro e ne viene fuori che qualsiasi azione intraprendessi nei suoi confronti la vedrebbe sempre e comunque maggiormanete tutelata rispetto a me... quindi alla fine, seppur amaro è un boccone da digerire così come viene... e tante grazie!
eeye non penso di necessitare di dettagli giuridici, alla fine il contratto si conclude con un banale pagamento e una lettera... nulla più...

jackreile
04-04-2012, 09:31
Ma che c'entrano i discorsi populisti? Si parla di comune buon senso.
A meno che questa casa non sia in qualche anfratto sperduto d'Italia, un'affittuario in 1-2 mesi al massimo si trova sempre.
La persona ti ha detto che non può più sostenere tale spesa, quindi tu non ci ricavi più il guadagno che ti ha spinto ad affittarla. A che pro questi "impuntamenti legali"?
Trovate un'accordo su una mensilità e magari fatti aiutare da lei a mettere gli annunci in giro.

P.s: se si vuole investire negli affitti, bisogna mettere in conto questi problemi. Altrimenti basta vendere tutto e mettere i soldi in banca (la mia non vuole essere una battuta, è la cosa che viene consigliata in molti siti di immobili).

Fabrecesc
04-04-2012, 11:20
Ale85, puoi sempre trovare l'accordo che lei se va entro un mese me tu trattieni la caparra. Se lei ti fa storie, gli dici che tu gli ridai la caparra se lei ti paga i sei mesi come stabilito nel contratto.

Va bene essere gentili ma fessi no!

albyfra78
04-04-2012, 12:41
Allora, inizi con il trattenerti i 3 mesi di caparra che dovresti già avere.
Poi se sieti in buoni rapporti il resto le fai il favore di fartelo restituire a rate.

Non condivido nessuno di quelli che ti hanno suggerito di lasciar perdere... i contratti esistono per un motivo.
Se a te la casa fosse servita subito pensi che lei se ne sarebbe andata con la stessa celerità? Io credo di no...

Ovviamente questi soldi per te devono essere un risarcimento e non un "ingiusto guadagno" a discapito dell'inquilino...

Quindi se tu riuscissi ad affittarlo a prezzo almeno uguale a quello che pagava lei entro i sei mesi dovresti non farti dare (o restituire) i soldi per i mesi in cui qualcun'altro ti ha pagato.

Comuque sia guarda il lato positivo... con l'introduzione della nuova IMU e quindi l'aumento del costo vivo della proprietà hai l'opportunità di adeguare il canone per i nuovi inquilini in modo da non andare a smenarci con l'introduzione dell'ennesimo balzello.

Docmi
04-04-2012, 18:29
Se a te la casa fosse servita subito pensi che lei se ne sarebbe andata con la stessa celerità? Io credo di no...

Questo non puoi saperlo.

Essendo inquilino mi sento dalla parte dell'inquilina, peró posso capire anche la situazione di Ale85.

Mi sono trovato nella stessa situazione. Tre anni fa due mesi dopo aver preso in affitto un appartamento con una amica, lei decide di andar via.
Non potendo sostenere l'intero importo ne ho parlato con la padrona di casa, che ha deciso (dato la fiducia guadagnata in questi mesi) di dimezzarmi l'affitto. In cambio nel caso in cui le fosse servito l'appartanento non avrei fatto storie. Al momento viviamo felici e contenti da quasi 4 anni.

Il consiglio che ti do è di trovare una soluzione alternativa senza rompere i rapporti. Fate un subentro, ma fai in modo che si sbatta lei per trovare dei sostituiti. In anni di affitto mi sono sempre comportato così e non ho mai avuto problemi.

Node-B_UMTS
04-04-2012, 20:43
personalmente e proprio perche mi trovo in una situazione assai disatrosa e per come vanno le cose gli direi " facciamo cosi tu trovami sostituto il giorno che lo trovi te ne puoi andare un ora dopo, e se non lo trova amen, capisco perche vedo come vanno le cose...

ma se fossi l'inquilina, che si è sempre comportata bene, e piuttosto che diventare morosa ti avviso che non posso pagarti oltre e il proprietario pretendesse i sei mesi, prima di tutto fammi la causa, per secondo, se fossi nullatenente, te lo farei talmente a pezzi prima di andarmene che ti ci vorrebbero almeno 100 mensilita per sistemarlo, almeno per come sono io....

mettiti nei suoi panni e cerca di capire una cosa

se lo fa solo per risparmiare e non ci sono gravi motivi che portino a cio allora fai bene a pretendere tutto, ma metti che sia una dipendente che è stato licenziata in tronco e piuttosto che rimanere li, ben sapendo che non ti puo pagare quindi diventare morosa, te lo dice in faccia che non ti puo pagare e quindi ti da l'occasione di dire ok, questa che non puo pagarmi e non mi darebbe un euro almeno non mi occupa la casa, ti ricordo che non è facile sbattere fuori un moroso.... peggio ancora un nullatenente....

pitrio
04-04-2012, 20:54
cmq per i danni,vanno bene anche quelli invisibili..
butti un pò di acido puro nei tubi di scarico...sia che bello scherzo

san_der
04-04-2012, 20:58
bei consigli veramente

:ok:

Enkidu
04-04-2012, 21:36
Per esperienza personale: ti sta andando bene, non sfidare la sorte...è pieno di inquilini che non lasciano la casa e NON pagano. Lei ti ha fatto presente che non può pagare e che vuole andarsene, cogli l'attimo!!

La legge consente per gravi motivi il recesso anticipato da parte del conduttore, anche senza preavviso.


Il conduttore, ai sensi e per gli effetti dell'art. 27 VIII comma della legge 392/1978, può recedere dal controatto di locazione d'immobile solo per gravi motivi. Questi per essere tali devono essere esogeni ed indipendenti dalla mera volontà del conduttore ovvero devono avere una natura obiettiva.
La giurisprudenza della Superema Corte di cassazione ha costantemente affermato che "i gravi motivi di presenza dei quali gli artt. 4, secondo comma, e 27, ultimo comma, della legge n. 392 del 1978, indipendentemente dalle previsioni contrattuali, consentono il recesso del conduttore dal contratto in qualsiasi momento.



Se anche provi a chiedere i 6 mesi devi:
1) Intentare una causa e vincerla (ripeto sussistono i gravi motivi, rischi di perdere)
2) Sperare che non sia nullatenente! Se è nulla tenente e non ha uno stipendio fisso ti attacchi anche se il giudice la condanna!!
3) Sperare che non faccia danni alla casa per dispetto...in quel caso è ancora più difficile farsi valere legalmente.

Dammi retta...



Direi che hai inquadrato bene il problema.:ok:



Nel caso de Thread dipende dagli obiettivi del proprietario


Se l'obiettivo è mantenere buoni rapporti la lascerei andare

Se l'obiettivo è avere comunque le 6 mensilità la lotta è persa in partenza perché se l'inquilino può dimostrare di essere in difficoltà si va avanti all'infinito

Io la lascerei andare anche perché e possibile trovare una nuova persona: non certo per la paura di "dispetti"
Del resto non è un capriccio da quanto scritto inizialmente.

pako
04-04-2012, 21:57
I tre mesi della caparra se non diversamente indicato nel contratto o in scrittura privata a parte non possono essere trattenuti dal proprietario quale mancato pagamento del canone o quale mancato preavviso; l'affittuario ha esplicitamente affermato che ha trovato una soluzione più economica senza addurre altri gravi motivi a quanto mi sembra.
L' ADUC può offrire un patrocinio legale senza sostenere enormi spese legali....il proprietario può anche mediare il contenzioso d'accordo ma fino a un certo punto.

pako
04-04-2012, 21:59
bei consigli veramente

:ok:

Già..e perchè non occupare allora la casa del proprietario cambiando la serratura ed obbligandolo ad andare a vivere sotto i ponti?

Node-B_UMTS
04-04-2012, 22:14
volendo si possono fare assai danni che 6 mensilita basteranno si e no per chiamare gli operai

Enkidu
04-04-2012, 22:23
I]ha trovato una soluzione più economica senza addurre altri gravi motivi a quanto mi sembra.[/B]


Se ho letto bene i gravi motivi ci sarebbero anche se non sono esplicitati, giustamente direi, nel post iniziale

:ciao:

pako
04-04-2012, 22:37
Se ho letto bene i gravi motivi ci sarebbero anche se non sono esplicitati, giustamente direi, nel post iniziale

:ciao:

Ale ho postato quanto segue...

perchè non riesce più a far fronte alla spesa e ha trovato una soluzione più economica...

Questo vuol dire tutto e niente...infatti l'affittuaria non gli ha detto che so..ho perso il lavoro...sono quindi disoccupata...o cose simili...cmq in questo caso spetta anche a lei l'onere della prova..

:ciao: :ciao:

ale85
04-04-2012, 23:20
Non ha perso il lavoro, non è caduta in miseria, niente di tutto cio'...semplicemente si è "svegliata" e ha capito che non può andare avanti così... se dallo stipendio toglie tutti i mesi quei soldi dell'affitto non è vita...e come biasimarla? Non si può, dai, non sono così disumano. Certo doveva pensarci meglio 2 anni fa quando piena di entusiasmo mi assicurò che per lei quei soldi non erano un problema...vabbè...
Ad ogni modo abbiamo raggiunto un accordo: lei si impegna ad aiutarmi concretamente a trovare qualcuno che le subentri e se cio' avviene entro fine mese (30 aprile, data in cui lei lascerà la casa) nulla mi sarà dovuto e amici come prima...

ale85
04-04-2012, 23:20
bei consigli veramente

:ok:

Sì davvero... lasciamo perdere va' ;)

mike donovan
05-04-2012, 09:32
I tre mesi della caparra se non diversamente indicato nel contratto o in scrittura privata a parte non possono essere trattenuti dal proprietario quale mancato pagamento del canone o quale mancato preavviso; l'affittuario ha esplicitamente affermato che ha trovato una soluzione più economica senza addurre altri gravi motivi a quanto mi sembra.
L' ADUC può offrire un patrocinio legale senza sostenere enormi spese legali....il proprietario può anche mediare il contenzioso d'accordo ma fino a un certo punto.

C'è da dire comunque che nel caso della caparra è l'inquilino a dover intentare la causa per riaverla.

pako
05-04-2012, 10:41
C'è da dire comunque che nel caso della caparra è l'inquilino a dover intentare la causa per riaverla.

.. ma infatti...e per essere più precisi si chiama deposito cauzionale ( 1 o più mesi a seconda di quanto concordato) che se non diversamente indicato, produce anche interessi al tasso legale da corrispondere all'inquilino o alla fine di ogni anno o al termine della locazione.

:ciao: :ciao:

pitrio
05-04-2012, 11:54
Ho L'idea!!!!
visto che non ha soldi gli proponi:

Ti lascio l'appartamento per altri sei mesi, in cambio soddisfi le mie fantasie sessuali per sei mesi Te ne vai, non mi paghi i sei mesi, ma soddisfi le mie fantasie sessuali fino all'inzio dell'estate Te ne vai, non paghi i sei mesi, non soddisfi le mie fantasie sessauli, ma mi accompagni in una villa di scambisti

albyfra78
05-04-2012, 12:09
Mi sembra che troppa gente parli come se tutti i proprietari di casa l'abbiano avuta in regalo, come se non fosse un costo, magari l'affitto che gli entra è l'unica fonte di sostentamento a cui non possono rinunciare... quando la realtà è ben diversa e spesso quelli più ricchi sono proprio gli inquilini... soprattutto se studenti figli di papà...

Alla fine se si trova una soluzione senza perdita per entrambi meglio, ma non vedo perchè tra i due dovrebbe smenarci il prorpietario per scelte sbagliate dell'inquilino...

ale85
05-04-2012, 12:28
Ho L'idea!!!!
visto che non ha soldi gli proponi:

Ti lascio l'appartamento per altri sei mesi, in cambio soddisfi le mie fantasie sessuali per sei mesi Te ne vai, non mi paghi i sei mesi, ma soddisfi le mie fantasie sessuali fino all'inzio dell'estate Te ne vai, non paghi i sei mesi, non soddisfi le mie fantasie sessauli, ma mi accompagni in una villa di scambisti






...ehm, come dire... diciamo che le mie attenzioni si rivolgono altrove quindi cascherebbe piuttosto male :ihih:

ale85
05-04-2012, 12:32
Mi sembra che troppa gente parli come se tutti i proprietari di casa l'abbiano avuta in regalo, come se non fosse un costo, magari l'affitto che gli entra è l'unica fonte di sostentamento a cui non possono rinunciare... quando la realtà è ben diversa e spesso quelli più ricchi sono proprio gli inquilini... soprattutto se studenti figli di papà...

Alla fine se si trova una soluzione senza perdita per entrambi meglio, ma non vedo perchè tra i due dovrebbe smenarci il prorpietario per scelte sbagliate dell'inquilino...

Ma infatti... avere una casa che affitti (ovvio, se non lo fai in nero) regolarmente comporta una serie di spese mica indifferenti... poi da quest'anno con l'IMU ci sarà un'altra stangata...è facile parlare senza trovarsi nella situazione...
Per la cronaca la signorina in questione si è comprata una macchina nuova non più di 3 mesi fa (nuova, non di seconda mano), Renault Clio ultimo modello nero fiammante targata EG... per quanto non sia una BMW non penso che le regalino...lavora a tempo indeterminato come infermiera professionale presso una grossa struttura ospedaliera... giusto perchè così possiate continuare coi vari "poverina..."
Io ho già fatto fin troppo dicendole che se mi trova qualcuno se ne può andare "aggratis"... fare di più, beh mica son fesso!

pako
05-04-2012, 12:39
Mi sembra che troppa gente parli come se tutti i proprietari di casa l'abbiano avuta in regalo, come se non fosse un costo, magari l'affitto che gli entra è l'unica fonte di sostentamento a cui non possono rinunciare... quando la realtà è ben diversa e spesso quelli più ricchi sono proprio gli inquilini... soprattutto se studenti figli di papà...

Alla fine se si trova una soluzione senza perdita per entrambi meglio, ma non vedo perchè tra i due dovrebbe smenarci il prorpietario per scelte sbagliate dell'inquilino...

Condivido e quoto al 101 per 1000 :ok: :ok: :ok:

toda22
05-04-2012, 12:42
Condivido e quoto al 101 per 1000 :ok: :ok: :ok:

cosi quoti solo un decimo di quello che ha scritto :fagiano:

pako
05-04-2012, 12:43
Ma infatti... avere una casa che affitti (ovvio, se non lo fai in nero) regolarmente comporta una serie di spese mica indifferenti... poi da quest'anno con l'IMU ci sarà un'altra stangata...è facile parlare senza trovarsi nella situazione...
Per la cronaca la signorina in questione si è comprata una macchina nuova non più di 3 mesi fa (nuova, non di seconda mano), Renault Clio ultimo modello nero fiammante targata EG... per quanto non sia una BMW non penso che le regalino...lavora a tempo indeterminato come infermiera professionale presso una grossa struttura ospedaliera... giusto perchè così possiate continuare coi vari "poverina..."
Io ho già fatto fin troppo dicendole che se mi trova qualcuno se ne può andare "aggratis"... fare di più, beh mica son fesso!

Ale però anche tu se dicevi queste cose prima ( per la cronaca ecc.ecc) forse si evitavano certi "commenti" un po' fuori luogo...in ogni caso mi pare di capire che tu abbia chiuso la questione in modo più che accondiscendente...fanne tesoro per un 'eventuale prossima volta ( che ovviamente non ti auguro).Un accordo/contratto dve avere la stssa valenza per entrambe le parti ecchediamine.
Auguri
:ciao: :ciao:

pako
05-04-2012, 12:44
cosi quoti solo un decimo di quello che ha scritto :fagiano:

todino fumatore incallito( hai fatto un test pnemologico per caso? )..dimmi tu allora che dovevo scrivere:ihih: :ihih:

toda22
05-04-2012, 12:45
o lo quotavi il 1000x1000 o per essere deppiu il 1000 x 100 :fagiano:

pako
05-04-2012, 12:53
o lo quotavi il 1000x1000 o per essere deppiu il 1000 x 100 :fagiano:

...e vabbè me so sbagliato... ho solo invertito i numeri.....:) :)



OT: http://www.my-personaltrainer.it/salute/danni-fumo.html

Buona lettura:D