PDA

Visualizza versione completa : Deposita 100 lire nel 1907, oggi valgono € 500000,00 €


TheKriminal
05-01-2010, 17:30
Roma, 5 gen - E' il 1 maggio 1907 (naturalmente allora le banche erano aperte perche' non esisteva ancora la Festa dei Lavoratori) quando la Signorina Ida Giovanna Mantelli, classe 1881, nel fior fiore dell'eta', deposita una ingente somma di denaro di allora (100 Lire) sul libretto a risparmio n. 0069 acceso presso la Banca Popolare di Sampierdarena (Agenzia di Bolzaneto) con interesse bancario (c'e' scritto sul vetusto libretto alla prima pagina) del 3,50% netto (niente male visti i tassi attuali !). Passano gli anni, due guerre mondiali, l'Italia che diventa Repubblica, gli indimenticabili anni sessanta..poi settanta..infine alla veneranda eta' di 103 anni compiuti la Signora Ida passa a miglior vita (e' il 7 giugno 1984) nominando con un testamento olografo erede universale la pronipote Umilta' Morazzini, classe 1927, originaria di Siena. Passano vent'anni circa e la signora Umilta' raggiunge la compianta prozia (e' il 20 agosto 2001). Umilta' Morazzini lascia eredi i due figli Aldo e Maria Grazia. Trascorrono 9 anni e nel settembre 2009 Aldo ritrova in un cassetto della vecchia casa della "pro-prozia" il vecchio libretto del 1907 con le 100 lire depositate. Si consulta con la sorella Maria Grazia, fanno due rapidi calcoli e poi accusano un leggero malore: la cifra di 100 lire, tra rivalutazione ed interessi si e' moltiplicata in oltre 500.000,00 Euro. Gli eredi hanno dunque deciso di agire legalmente - a mezzo degli Avvocati Anna Orecchioni e Giacinto Canzona - al fine di recuperare l'ingente somma presso la Banca d'Italia visto che anche la Banca Popolare di Sampierdarena e' ormai solo sui libri di storia.
Commenti??
tralasciando la botta di culo :ihih:

IO13
05-01-2010, 17:33
quale sarebbe la botta di culo?

TheKriminal
05-01-2010, 17:34
quale sarebbe la botta di culo?
Non capita a tutti di ereditare 500000,00 € :ihih:

darionet
05-01-2010, 17:36
l'eredità... è un po' come vincere al lotto... soprattutto se ricevuta da un proproproprozia

francesco1972
05-01-2010, 17:38
scusate ma 100 lire a quanti euro equivalgono?

Alvin Tostig
05-01-2010, 17:38
sarebbe interessante sapere cosa equivalgono le 100 lire del 1907 rapportate ad oggi

f24f24
05-01-2010, 17:39
dubito avranno mai quei soldi :ciao:

chizzo
05-01-2010, 17:40
spese tenuta conto...
Euro. 499.000

RobertNestaMarley
05-01-2010, 17:40
dubito avranno mai quei soldi :ciao:

quoto

IO13
05-01-2010, 17:41
resta da vedere se glieli daranno.

Gianluca88
05-01-2010, 17:41
scusate ma non è stata fatta la leggina sui conti dormienti?

ps:se la banca è fallita possono reclamare comunque qualcosa?

TheKriminal
05-01-2010, 17:41
sarebbe interessante sapere cosa equivalgono le 100 lire del 1907 rapportate ad oggi
è questo da capire, all'epoca 100 lire quanto valevano...

nomade
05-01-2010, 17:53
Valevano uno stipendio medio/buono di oggi

cappone
05-01-2010, 17:57
...103 anni e nessuna movimentazione...mi sa che il conto è bello che estinto...al pari della cara prozia...avranno un altro malore quando capiranno che, forse, era il caso di svegliarsi prima!!!

Gianluca88
05-01-2010, 17:57
i conti dormienti non erano stati prosciugati??

sarios
05-01-2010, 18:05
1 è un conto dormiente quindi prosciugato
2 la banca non esiste più da un pezzo quindi mi sembra più problematica la cosa
3 scusate ma 100 lire anche se ci sono gli interessi del 3,5 % come fanno a diventare 500.000 € ? sbaglio o l'inflazione non viene considerata sui conti/libretti?

quindi dubito avranno quei soldi... al massimo una piccola parte....

cappone
05-01-2010, 18:08
Siiiiii...io stesso avevo un libretto risalente alla mia nascita (1974) aperto da mia zia e mai movimentato nè riscosso nulla...due anni fa non valeva niente...e parliamo di 35 anni, figuriamoci uno di 103 anni fà!!!

Raspy
05-01-2010, 18:09
Ma come si fa ad aprire un libretto o un conto senza poi movimentarlo... mah:uhm:

gerardo.bruni
05-01-2010, 18:10
Commenti??
tralasciando la botta di culo :ihih:

Conto dormiente! Si è fregato tutto lo stato! :D

sarios
05-01-2010, 18:16
lo stato si frega sempre tutto se non si hanno 45 occhi.....

powerpeace
05-01-2010, 18:29
Mia nonna mise diversi anni fa 500.000 lire su un libretto postale, ha ritirato qualche giorno fa 18.000€ :eek:

Non ci credevo...

maxim.....
05-01-2010, 18:34
...103 anni e nessuna movimentazione...mi sa che il conto è bello che estinto...al pari della cara prozia...avranno un altro malore quando capiranno che, forse, era il caso di svegliarsi prima!!!


infatti....poi sarei curioso di capire come hanno fatto ad arrivare a 500,000 euro

life983
05-01-2010, 18:39
scusate ma 100 lire a quanti euro equivalgono?

0.05€

XAsiaX
05-01-2010, 18:39
Mia nonna mise diversi anni fa 500.000 lire su un libretto postale, ha ritirato qualche giorno fa 18.000€ :eek:

Non ci credevo...


I miei nonni il giorno della mia nascita mi fecero un buono fruttifero...non l'ho ancora ritirato ma alla posta facendo i vari conteggi mi hanno detto che quel buono fruttifero di 1milione di vecchie lire fatto a aprile 1982 ad aprile 2010 varrà ben 7500 euro!

:eek:

powerpeace
05-01-2010, 18:47
I miei nonni il giorno della mia nascita mi fecero un buono fruttifero...non l'ho ancora ritirato ma alla posta facendo i vari conteggi mi hanno detto che quel buono fruttifero di 1milione di vecchie lire fatto a aprile 1982 ad aprile 2010 varrà ben 7500 euro!

:eek:
Io ne ho uno da 1000€ del 2004 che quando lo ritirerò varrà meno di 1100€...ormai non danno più niente :buaah:

Raspy
05-01-2010, 18:50
Anche io per la mia nascita ho avuto dei buoni postali, belli i tempi nei quali al 7° anno raddoppiavano, e al 11° triplicavano

Caesar III
05-01-2010, 18:53
io per un'iniziativa della mia scuola elementare di allora avevo depositato mi pare nel '97 o '98 la somma di 1000 lire alla Banca Toscana
qualche mese fa mi è arrivata una lettera che ad ora mi hanno fruttato interessi di ben euro SEI CENTESIMI...che dite, li vado a ritirare? :ihih:

TheKriminal
05-01-2010, 18:58
io per un'iniziativa della mia scuola elementare di allora avevo depositato mi pare nel '97 o '98 la somma di 1000 lire alla Banca Toscana
qualche mese fa mi è arrivata una lettera che ad ora mi hanno fruttato interessi di ben euro SEI CENTESIMI...che dite, li vado a ritirare? :ihih:
li tirerei uno ad uno dietro la testa della maestra :argh: :argh:

Gianluca88
05-01-2010, 19:12
300.000£ in buoni fruttiferi depositati nell'88 quanto varranno ora?

f24f24
05-01-2010, 19:15
0.05€
:ihih: :ihih: :ihih:

Raspy
05-01-2010, 19:15
300.000£ in buoni fruttiferi depositati nell'88 quanto varranno ora?

Bisogna vedere che tipi di buoni erano, cmq sul sito delle poste c'è un programmino che ti permette di calcolare il valore del tuo buono

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 19:17
Ma come si fa ad aprire un libretto o un conto senza poi movimentarlo... mah:uhm:

Per i conti hai ragione tu, è difficile non movimentarli... anche perché ci pensa la banca, con le commissioni e le spese tenuta conto, e magari ti manda pure in rosso ;)

Per i libretti postali è diverso: non hanno spese, dunque uno può aprirlo oggi, depositarci 500.000 Euro, e nasconderlo da qualche parte, dimenticandosene. Di sicuro Poste Italiane non andrà a bussare agli eredi. Poi c'e' il discorso della PRESCRIZIONE. Un libretto postale, se contiene meno di 250 Euro e non viene movimentato per un certo numero di mesi consecutivi, cade in prescrizione, e l'intera somma viene incamerata da Poste Italiane. In Agosto (2009) hanno estinto moltissimi libretti postali dormienti, ossia non movimentati. Ci sono, come vedete, molte leggi e leggiucole che impediscono che un conto o un libretto viva in eterno.

Raspy
05-01-2010, 19:21
Per i conti hai ragione tu, è difficile non movimentarli... anche perché ci pensa la banca, con le commissioni e le spese tenuta conto, e magari ti manda pure in rosso ;)

Per i libretti postali è diverso: non hanno spese, dunque uno può aprirlo oggi, depositarci 500.000 Euro, e nasconderlo da qualche parte, dimenticandosene. Di sicuro Poste Italiane non andrà a bussare agli eredi. Poi c'e' il discorso della PRESCRIZIONE. Un libretto postale, se contiene meno di 250 Euro e non viene movimentato per un certo numero di mesi consecutivi, cade in prescrizione, e l'intera somma viene incamerata da Poste Italiane. In Agosto (2009) hanno estinto moltissimi libretti postali dormienti, ossia non movimentati. Ci sono, come vedete, molte leggi e leggiucole che impediscono che un conto o un libretto viva in eterno.

Mi sembra strana la prescrizione nell'ordine di mesi e soprattutto per importi inferiori a 250€ :uhm:

Cmq tutto sta all'accortezza della persona, io anche un libretto postale ma mica mi dimentico di lui per 20 anni o di più :shock:

powerpeace
05-01-2010, 19:26
Per i conti hai ragione tu, è difficile non movimentarli... anche perché ci pensa la banca, con le commissioni e le spese tenuta conto, e magari ti manda pure in rosso ;)

Per i libretti postali è diverso: non hanno spese, dunque uno può aprirlo oggi, depositarci 500.000 Euro, e nasconderlo da qualche parte, dimenticandosene. Di sicuro Poste Italiane non andrà a bussare agli eredi. Poi c'e' il discorso della PRESCRIZIONE. Un libretto postale, se contiene meno di 250 Euro e non viene movimentato per un certo numero di mesi consecutivi, cade in prescrizione, e l'intera somma viene incamerata da Poste Italiane. In Agosto (2009) hanno estinto moltissimi libretti postali dormienti, ossia non movimentati. Ci sono, come vedete, molte leggi e leggiucole che impediscono che un conto o un libretto viva in eterno.
Mamma mia chissà i miei nonni che combinano... :sdonk:
Spero che non si sia estinto qualche libretto...

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 19:36
Mamma mia chissà i miei nonni che combinano... :sdonk:
Spero che non si sia estinto qualche libretto...

c'era una lista INFINITA, sul sito di Poste Italiane, sui libretti che sono stati "bruciati" ad Agosto 2009. TUTTI avevano ALMENO 100 EURO dentro, lo posso garantire, l'ho letto sul sito di Poste Italiane.

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 19:36
Mi sembra strana la prescrizione nell'ordine di mesi e soprattutto per importi inferiori a 250€ :uhm:

Cmq tutto sta all'accortezza della persona, io anche un libretto postale ma mica mi dimentico di lui per 20 anni o di più :shock:

Raspy, non ricordo se è 2 o 5 anni, comunque ti garantisco che gli attuali libretti postali si prescrivono se hanno un saldo inferiore a 250 Euro e non li movimenti per un certo numero di mesi consecutivi (la registrazione degli interessi non costituisce movimentazione).

Ora vado ad informarmi meglio!

Raspy
05-01-2010, 19:37
Raspy, non ricordo se è 2 o 5 anni, comunque ti garantisco che gli attuali libretti postali si prescrivono se hanno un saldo inferiore a 250 Euro e non li movimenti per un certo numero di mesi consecutivi (la registrazione degli interessi non costituisce movimentazione).

Ora vado ad informarmi meglio!

Boh... sul sito delle poste non è riportato però, c'è solamente la storia dei libretti dormienti

powerpeace
05-01-2010, 19:42
c'era una lista INFINITA, sul sito di Poste Italiane, sui libretti che sono stati "bruciati" ad Agosto 2009. TUTTI avevano ALMENO 100 EURO dentro, lo posso garantire, l'ho letto sul sito di Poste Italiane.
Si lo so, dicevo spero che non se ne sia estinto nessuno dei miei nonni.

Dove posso trovare la lista?

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 20:47
Si lo so, dicevo spero che non se ne sia estinto nessuno dei miei nonni.

Dove posso trovare la lista?

La lista è in questa pagina:

http://www.poste.it/bancoposta/dormienti/libretti_dormienti.shtml

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 20:49
Boh... sul sito delle poste non è riportato però, c'è solamente la storia dei libretti dormienti

Ora te lo trovo, aspetta un attimo ;)

Raspy
05-01-2010, 20:52
Ora te lo trovo, aspetta un attimo ;)

Grazie mi faresti un piacere, non sapevo di questa tradimentosa legge :uhm:

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 20:52
http://www.poste.it/bancoposta/librettopostale/FI_libretti_postali_01gen10.pdf

Nel PDF scaricabile dal link qui sopra, c'e' la Parte III (a pagina 3 del PDF) che indica testualmente:

"Se il credito annotato è pari o inferiore a 250 Euro, il libretto cessa di essere fruttifero trascorsi CINQUE ANNI dall'ultima operazione annotata".

MI RICORDAVO MALE!! ;)

Il libretto non cade in prescrizione, semplicemente SMETTE DI MATURARE INTERESSI.

Scusa per il momento di defaillance :)

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 20:53
Grazie mi faresti un piacere, non sapevo di questa tradimentosa legge :uhm:

Avevi ragione tu, non cade in prescrizione ;)

Se il credito è pari o inferiore a 250 €, dopo il 5° anno il libretto diventa INFRUTTIFERO, ossia smette di maturare interessi.

Raspy
05-01-2010, 20:55
Ah ok, anche io sapevo che diventasse infruttifero, pensavo in qualche nuova disposizone...

Per fortuna no :ok:

Geometra Dal Macigno
05-01-2010, 20:56
Nella Parte II, "Disposizioni particolari", si RIBADISCE:

"Sui libretti sono annotati i versamenti e i prelievi di somme di denaro. Le annotazioni di operazioni preventivamente autorizzate dal depositante, nonché quelle effettuate tramite carta a banda magnetica o altri documenti di legittimazione, possono essere riportate anche in epoca successiva all'esecuzione delle operazioni stesse, in occasione della presentazione del libretto.
Se il credito annotato è pari o inferiore a 250 Euro, il libretto cessa di essere fruttifero trascorsi CINQUE anni dall'ultima operazione annotata. L'annotazione dei soli interessi non interrompe il decorso del termine. Il libretto torna ad essere fruttifero a decorrere dall'annotazione di una nuova operazione"

Raspy
05-01-2010, 20:59
Nella Parte II, "Disposizioni particolari", si RIBADISCE:

"Sui libretti sono annotati i versamenti e i prelievi di somme di denaro. Le annotazioni di operazioni preventivamente autorizzate dal depositante, nonché quelle effettuate tramite carta a banda magnetica o altri documenti di legittimazione, possono essere riportate anche in epoca successiva all'esecuzione delle operazioni stesse, in occasione della presentazione del libretto.
Se il credito annotato è pari o inferiore a 250 Euro, il libretto cessa di essere fruttifero trascorsi CINQUE anni dall'ultima operazione annotata. L'annotazione dei soli interessi non interrompe il decorso del termine. Il libretto torna ad essere fruttifero a decorrere dall'annotazione di una nuova operazione"

Sì ovviamente l'annotazione degli interessi, non è considerata operazione.

bobo2907
05-01-2010, 21:18
scusate ma 100 lire a quanti euro equivalgono?
5 centesimi = 100 lire :fagiano:

50 centesimi = 1000 lire

5 euro = 10000 lire

Canapone
05-01-2010, 21:22
una scena simile si ha nel film "Cenci in Cina"

Canapone
05-01-2010, 21:40
va fatta una precisazione storico-economica.
La signora depositò la sommetta nel 1907, era l'epoca giolittiana in cui la lira faceva aggio sull'oro e sfidava la sterlina britannica come prestigio (ma Giolitti, Sonnino e soci erano statisti, non circensi come i politici di oggi) ma nel frattempo la lira ha subito tre deprezzamenti importantissimi, in occasione delle due guerre mondiali,della crisi del 1929 e della corsa inflattiva degli anni settanta.
Se andate su questo sito (http://www.cracantu.it/servizi/on_line/vari/valorelira.php), anche se è fermo al 2006 (poco male, dato che l'inflazione è quasi ferma da anni) potete fare delle valutazioni interessanti e divertenti. Ed esempio, la vecchia Fiat 500 nel 1957, quando uscì, costava 475000 mila lire, pari a 11.374.397,50 lire del 2006 (fate voi la conversione in euro).

Tornando all'argomento, ecco cosa successe nei periodi neri della storia della lira

una lira del 1914: 6.648,47 Lire del 2006

scoppia la prima guerra mondiale

una lira del 1920: 1.887,16 Lire del 2006

Mussolini rivaluta la lira ("quota 90") per ragioni di prestigio e, a differenza di Inghilterra e USA, non abbandona il gold standard nel 1930 assieme alla Francia. Ma nel 1936, dato che le due economie non ce la fanno, entrambi i paesi latini svalutano la moneta (in Italia del 40%).

Una lira del 1935: 1.938,89 Lire del 2006
Una lira del 1937: 1.646,88 Lire del 2006

Pochi anni dopo scoppia la seconda guerra mondiale, il valore della lira viene polverizzato

Una lira del 1939: 1.464,74 Lire del 2006
Una lira del 1946: 54,18 Lire del 2006

Ecco cosa successe poi nel periodo 1970-1985

Una lira del 1970: 15,28 Lire del 2006
Una lira del 1985: 2,16 Lire del 2006

bobo2907
05-01-2010, 22:15
io comunque sia mi trovavo meglio con il sistema " lira " senza centesimi e con i tagli da 50000 e 100000 che 50 e 100 euro con centesimi annessi...

powerpeace
05-01-2010, 22:25
La lista è in questa pagina:

http://www.poste.it/bancoposta/dormienti/libretti_dormienti.shtml
Eh qui da solo i numeri di conto...ma spaglio o tempo fa circolavano proprio le liste coi nomi? Perchè sinceramente i numeri di conto di mia nonna mica li conosco... :boh:

XAsiaX
05-01-2010, 23:45
Bisogna vedere che tipi di buoni erano, cmq sul sito delle poste c'è un programmino che ti permette di calcolare il valore del tuo buono


tra i 1600 e i 1800 euro...

Mnemonik
05-01-2010, 23:57
Ed il discorso dei depositi dormienti regolamentati con una legge di qualche anno fa e di cui si è parlato a Striscia poco tempo fa non centra niente in questo caso?