PDA

Visualizza versione completa : Vorrei sapere che fine ha fatto...


Schillo
07-06-2007, 21:27
il mio posto sulla discriminazione messa in atto da coop?

Va bene chiudere un post, se si va OT, va bene richiamare i partecipanti, ma cancellarlo sa troppo di censura, specialmente se non si spiega il motivo ai partecipanti, e soprattutto all'autore.

Grazie

.diablos.
07-06-2007, 23:28
Eh Schillo.. In questo forum si bannano gli utenti sbagliati, si lasciano le vere merde, si chiudono i post senza motivi.
Non riceverai mai una motivazione (forse perchè non la sanno nemmeno loro)..

Byez

flash1934
08-06-2007, 09:11
il mio posto sulla discriminazione messa in atto da coop?

Va bene chiudere un post, se si va OT, va bene richiamare i partecipanti, ma cancellarlo sa troppo di censura, specialmente se non si spiega il motivo ai partecipanti, e soprattutto all'autore.

Grazie

Prova a rimetterlo... son curioso di leggerlo :)

Schillo
08-06-2007, 09:58
No, non lo rimetto fin quando non ho spiegazioni in merito, non vorrei avere ripercussioni.

In linea di massima contestavo l'obbligo di essere soci coop per accedere ad un servizio ti telefonia, che essendo pubblico, tutti i cittadini devono averne pari accesso.
Ed è stato cancellato appena ho affermato di aver esposto la cosa all'AGCOM.

Maria Costanza
08-06-2007, 10:13
E avevi proprio ragione per quanto rigurda l'obbligo di diventare soci per avere la sim coopvoce. Che dire ................ Speriamo che quando entrerà nel mondo delle telecomunicazioni POSTE ITALIANE non ci obblighino ad aprire un libretto di deposito o un conto corrente per avere una Sim-Poste. ;)

lemiecose
08-06-2007, 10:26
Non c'è alcuna discriminazione.
Se lo vuoi, diventi socio o contatti chi lo è. Altrimenti, niente, ci sono altri 5 gestori.

Schillo
08-06-2007, 11:06
Ancora un altra testa dura.
La telefonia è un servizio pubblico, dato in concessione dallo stato, e come tale tutti i cittadini devono avere pari accesso.
L'unica cosa che può fare la coop è comportarsi come fa per il supermercati.

Dare la possibilità di diventare soci a chiunque, e lasciare il 20% di ricarica in più ai soli soci, ma non precludere l'accesso al servizio ai non soci.

Tutti i servizi pubblici devono essere per tutti e non per i soci.

astrix
08-06-2007, 11:26
Non c'è alcuna discriminazione.
Se lo vuoi, diventi socio o contatti chi lo è. Altrimenti, niente, ci sono altri 5 gestori.

anche io sono d'accordo con lemiecose. è un servizio in più che offrono ai soci. tutto qua. e comunque considerate le tariffe, per adesso non mi sembra che ti perdi granché.

Quello della coop è semplicemente un costo in più che ti chiedono. è come se quelle 25 euro fossero un costo di attivazione. Ti sei dimenticato che fino a non moltissimi anni fa le compagnie mobili per attivarti il servizio ti facevano pagare 100.000 lire per dare 50.000 di credito? e ancora adesso le maggiori compagnie ti fanno pagare le nuove tessere 10 euro con 5 dentro. in questo caso la coop ti chiede 25 euro che ti permettono di diventare socio e comunque di usufruire sconti al loro supermercato. boh, a me non sembra strano.

tutto questo FERMO RESTANDO che quel vincolo di essere SOCI sarebbe meglio non ci fosse, ovvio.

lemiecose
08-06-2007, 11:35
Ancora un altra testa dura.

Quando non si hanno argomentazioni, si offende. Un classico :)
Il tuo ragionamento può al massimo valere se ci fosse un monopolio (perchè poi, con la sip non si pagava il canone?) :ciapet: :ciapet:

batta011
08-06-2007, 11:41
Il tuo ragionamento può al massimo valere se ci fosse un monopolio
Quoto! :ciao:

flash1934
08-06-2007, 11:49
Tutti i servizi pubblici devono essere per tutti e non per i soci.
Posso dirti ke, x quanto mi riguarda, attiverò solo UnoMobile.
CoopVoce x ora nn mi attrae x niente, compresa la storia di diventare socio x poi acquistare, tra le altre cose, sim card.

Poi si vedrà, ho già un mukkio di sim così ;)

Cmq grazie per la precisazione! :ok:

cipnet
08-06-2007, 11:49
Ancora un altra testa dura.


Credo il tuo post sia stato chiuso per questo...

Non puoi dare della "testa dura" a chi non la pensa come te, tanto più che la tua posizione non ha alcun fondamento se non il tuo pregiudizio nei confronti del sistema delle cooperative ed una certa ignoranza della legislazione in materia.

Mi spiace ma Coop ha deciso di offrire un servizio ai propri Soci, che non sono dei semplici consumatori con una tessera per accumulare punti od avere sconti, tipo tessera Carrefour. Sono appunto Soci, partecipano con la loro quota (per quanto piccola nella maggior parte dei casi) al capitale sociale, hanno diritto di voto in assemblea indipendentemente dalla loro quota partecipativa, sono cioè, detto un po' grossolanamente, "proprietari" della cooperativa stessa.

Schillo
08-06-2007, 12:07
Beh, vedremo come rospondera AGCOM, è inutile farvi ragionare su un semplice aspetto legislativo e di semplice coerenza.
La coop può offrire un servizio esclusivo, solo se non è un servizio pubblico.

Per esempio, se tu entri in un negozio, un negozio qualsiasi, non dico un bar, ma anceh una salumeria, un calzolaio, lo sapete che è obbligato a farvi usare, se ne fate richiesta del servizio igenico?
Un negozio è un servizio pubblico e non può discriminare l'accesso a nessuno, e soprattutto è obbligato all'esempio da me riportato.

Se la coop avesse offerto il servizio a tutti, con agevolazioni ai soci, sarei d'accordo al 100%, per coerenza nel comportamente, ma evidentemente vuole sfruttare l'onda del momento ed ESTORCERE 25 euro a chi vuole avere un numero coop.

Schillo
08-06-2007, 12:09
Comunque testa dura non è un offesa, e la legge essendo uguale per tutti, e non ammettendo ingnoranza, meglio aggiornarvi.

La costituzione sancisce diritti ben precisi, ma qualcuno fa orecchie da emrcante evidentemente.

baronz
08-06-2007, 12:34
Se la coop avesse offerto il servizio a tutti, con agevolazioni ai soci, sarei d'accordo al 100%, per coerenza nel comportamente, ma evidentemente vuole sfruttare l'onda del momento ed ESTORCERE 25 euro a chi vuole avere un numero coop.

Boh.. non condivido, nessuno ti obbliga a pagare 25 euro per diventare socio e di sicuro non te li "ESTORCE" come dici tu, oltretutto credo che se recedi da socio te li ridanno indietro..
Se vuoi un altro gestore ce ne sono altri 5 che hanno un costo di ingresso minore... sembra che uno sia obbligato ad avere la sim COOP.. :rolleyes:

cipnet
08-06-2007, 12:45
Comunque testa dura non è un offesa, e la legge essendo uguale per tutti, e non ammettendo ingnoranza, meglio aggiornarvi.

La costituzione sancisce diritti ben precisi, ma qualcuno fa orecchie da emrcante evidentemente.

Ma che centra la Costituzione qui?!?
Se vuoi ti do ragione, diciamo da un punto di vista etico, sarebbe stato bello che avesse offerto questo servizio a tutti.

Ma la legge, come la matematica, non è un'opinione!
La Coop non è una concessionaria come le 4 compagnie telefoniche, è un'azienda che ha comperato l'accesso alla rete dalla Tim (questa si concessionaria ed obbligata a fornire il servizio a tutti, senza discriminazioni) e lo rivende a chi vuole.
Poi non conosco gli accori commerciali che sono stati stretti tra Tim e Coop, magari con l'intenzione di rivendere il servizio ad una ristretta cerchia di utenti ha strappato dei prezzi migliori all'ingrosso.

Non possiamo metterci ad esprimere opinioni sulla legge che regola la materia, quella è!!!
Che poi tu la ritenga sbagliata è un tuo diritto manifestare il tuo dissenso.

flavione
08-06-2007, 12:57
Comunque testa dura non è un offesa, e la legge essendo uguale per tutti, e non ammettendo ingnoranza, meglio aggiornarvi.
la legge che regola i servizi di comunicazione si chiama "codice delle comunicazioni elettroniche", non "costituzione della repubblica italiana".
in che punto di tale codice è scritto l'obbligo per un rivenditore come CIM o Coop o PosteItaliane di offrire il servizio obbligatoriamente a tutti?
quanto è davvero discriminatorio chiedere 25€ per associarsi alla cooperativa e quindi avere accesso ai servizi di telefonia?
giusto per capirci, visto che esistono gestori fissi come BT Italia, Verizon, COLT, che hanno la stessa licenza di Telecom Italia o Infostrada (lo stato non dà concessioni ma assegna/vende licenze), e che vendono i loro servizi di rete fissa solo ai clienti business, e non ai privati... magari sono fuori "legge" anche loro.

99cents
08-06-2007, 13:01
io non ci vedo nessuna discriminazione, hanno creato un servizio da dare in promozione ai loro clienti per premiarli e incentivarli ma non c'è nessuna discriminazione perchè come loro sono diventati soci e hanno avuto la sim puoi fare lo stesso anche tu! Il mercato è libero, se vuoi una sim coop diventa socio come tutti gli altri...se te la dassero senza farti diventare socio allora quella si che sarebbe una discriminazione verso chi in questi giorni si è associato e ha pagato solo per avere le sim.

astrix
08-06-2007, 13:14
Beh, vedremo come rospondera AGCOM, è inutile farvi ragionare su un semplice aspetto legislativo e di semplice coerenza.
La coop può offrire un servizio esclusivo, solo se non è un servizio pubblico.

a parte il fatto che se c'è qualcuno che sembra inutile far ragionare qui sei tu (dai si scherza :ihih: ), non capisco quale sia il punto che ti sembra illegittimo. tutti gli operatori forniscono un servizio esclusivo, dal momento che ti fanno pagare le telefonate, mica te le offrono gratis! E inoltre tutti gli operatori ti chiedono dei soldi ogni volta che attivi una nuova sim: un prezzo che può variare dai 5 euro (10 euro con 5 dentro), ai 16 euro di 3 per la vietato ai maggiori (19 con 3 euro). Qui invece la coop ti chiede 25 euro sotto forma di associazione, una quota che poi, tra le altre cose, ti restituiscono se, dopo un minimo di 12 mesi, vuoi cancellare la sottoscrizione. Quindi dove sta l'illegittimità? mi spiace ma sei tu che non hai ben chiare le cose qui. E l'Agcom non ti darà per niente la risposta che vuoi sentirti dare.

mii, una risposta migliore e più esauriente non potevo dare! :ihih:

non arrampicarti sulla costituzione che scivoli, perché qui non c'entra niente. le norme di buona educazione non stanno sulla costituzione, solo nel buon senso.

jakomo
08-06-2007, 13:42
schillo per problemi relativi al forum devi postare nella room apposita........
cmq che fine ha fatto il post?
anche io avevo postato e mi scoccia che sia stato cancellato?

Orte85
08-06-2007, 14:11
Io trovo più discriminante il fatto che ancora oggi molti cittadini italiani non possano usufruire dell'adsl (pur volendolo profumatamente pagare), e in questo caso non esiste affatto il modo per poter usufruire di un servizio che rappresenta un diritto per tutti.

jakomo
08-06-2007, 14:32
finchè l'Agcom non abbliga telecom a implementare la tecnologia anche laddove sia antieconomico, l'adsl è un utopia(questo è uno dei motivi per cui credo fermamente che uno scorporo della rete dal gestore dominante non avrebbe che ripercussioni positive sul mercato)......
speriamo cambi qualcosa col wi-max...

Schillo
08-06-2007, 15:20
L'adsl non è un diritto, è un servizio a valore aggiunto.
La telefonia base è un diritto, e se avete seguito l'ultima puntata di "mi manda rai tre" a voi tanto cara, avrete notato che hanno fatto il c..o a telecon perché non allaccia le linee nuove.

La costituzione centra perché sancisce che tutti i cittadini sono uguali, senza distinzione di sesso, religione, lingua, ideologia politica.
Infatti se vai da tim, voda, wind, tre, non ti chiedono che cosa hai votato, o chi preghi prima di dormire, ti chiedono i documenti e ti attivano la linea.
Se vado alla coop e chiedo un attivazione ti dicono sei socio? No? attaccati al tram.

Questa è discriminazione, che però per la coop come supermercato non viene applicata eprché guadagnano di più a vendere ai non soci.
MA siccome la telefonia fa gola, vogliono ESTORCERE 25 euro in più.

Ok dopo 12 mesi li restituiscono se ti vuoi cancellare.
Ma la sim rimane attiva o no?

Se rimane attiva allora faccio la tessera, attivo 4 sim, aderisco alla promo dei 5 euro di spesa per 17 di credito, quindi spendo 20 + 25, ho 68 euro, li spendo mi dissocio e mi restituiscono i 25 euro.

Non credo ma mi informo, se mi posso dissociare e rimanere con la sim attiva corro a farlo.

astrix
08-06-2007, 16:39
si vabbè :fuori:

flavione
08-06-2007, 16:46
La telefonia base è un diritto, e se avete seguito l'ultima puntata di "mi manda rai tre" a voi tanto cara, avrete notato che hanno fatto il c..o a telecon perché non allaccia le linee nuove.
qui si sta parlando di telefonia mobile, non fissa... è un diritto anche quella mobile? se sì, dove sta scritto?
La costituzione centra perché sancisce che tutti i cittadini sono uguali, senza distinzione di sesso, religione, lingua, ideologia politica.
dove parla di telefonia la costituzione?
sto ancora aspettando di sapere in che punto del codice delle comunicazioni ci sia l'obbligo per il gestore X di offrire il suo servizio a tutti.
Infatti se vai da tim, voda, wind, tre, non ti chiedono che cosa hai votato, o chi preghi prima di dormire, ti chiedono i documenti e ti attivano la linea.
Wind, Tim ecc non rivendono un servizio, lo offrono in base ad una licenza. non è la stessa cosa di Coop, Poste o CIM.
Se vado alla coop e chiedo un attivazione ti dicono sei socio? No? attaccati al tram.
esattamente quello che succede se chiami il 195 e chiedi a BT Italia di avere il loro servizio. se non hai la partita iva, ti attacchi.
è così da sempre... quindi, o sono nel torto anche loro da quasi 10 anni, o tu la stai menando solo perchè ti sta sulle scatole la Coop.
MA siccome la telefonia fa gola, vogliono ESTORCERE 25 euro in più.
fa gola a chi?

astrix
08-06-2007, 17:05
è così da sempre... quindi, o sono nel torto anche loro da quasi 10 anni, o tu la stai menando solo perchè ti sta sulle scatole la Coop.


secondo me ha realizzato di essere nel torto, ma per una sterile questione di orgoglio non vuole ammetterlo. quello che gli ho detto io prima è oggettivamente poco attaccabile e infatti ha risposto con tutt'altre argomentazioni, anziché nel merito di quello che gli avevo detto io, vero schillo?

poi ti canta le canzoncine di tutta risposta...uhm, non è un buon segno di dialogo, per non dire peggio.

tra l'altro dire che l'adsl non è un diritto, come fa lui, non è anch'esso propriamente esatto, visto che la legge garantisce al contrario il diritto all'informazione (che l'adsl fornisce) e non il diritto a telefonare (ma dove?)

E poi prima caro flavione, il nostro schillo ha svelato tutto il succo del suo discorso: adesso che gli si è prospettato un barlume di convenienza, è pronto a ritrattare tutto e ha detto che "se po' fà"...ahah

tra l'altro gli ho detto io la storia che i 25 euro li restituiscono se ti dissoci: credi che mi abbia detto grazie?

flavione
08-06-2007, 17:16
tra l'altro dire che l'adsl non è un diritto, come fa lui, non è anch'esso propriamente esatto, visto che la legge garantisce al contrario il diritto all'informazione (che l'adsl fornisce) e non il diritto a telefonare (ma dove?)
l'adsl non è solo informazione, è anche porno, giochi, cavolate... e per ora nessuno ha ancora stabilito che sia un diritto.
il telefono di base lo è, perchè rientra nel servizio universale, che per ora rientra tra gli obblighi di Telecom Italia.
Tim, Vodafone, Wind ed H3G hanno licenze che li obbligano a fornire i servizi con una certa copertura e grado di servizio.
Coop & C non sono gestori mobili, ma semplici rivenditori. e non hanno obblighi di "universalità" come li può avere un gestore reale.

astrix
08-06-2007, 17:31
l'adsl non è solo informazione, è anche porno, giochi, cavolate... e per ora nessuno ha ancora stabilito che sia un diritto.
il telefono di base lo è, perchè rientra nel servizio universale, che per ora rientra tra gli obblighi di Telecom Italia.
Tim, Vodafone, Wind ed H3G hanno licenze che li obbligano a fornire i servizi con una certa copertura e grado di servizio.
Coop & C non sono gestori mobili, ma semplici rivenditori. e non hanno obblighi di "universalità" come li può avere un gestore reale.

questa del servizio universale non la sapevo e mi piacerebbe anche saperne di più. se così fosse, il permanere di zone non coperte dalla linea telefonica fissa come si spiega? secondo me si spiega con la subordinazione del "servizio universale" a logiche comunque discrezionali e commerciali del gestore, il quale non avrebbe convenienza a cablare una determinata zona se troppo difficile da raggiungere, o nel caso in cui ci siano troppe esigue richieste di allaccio in quella zona impervia.

p.s. anche la televisione non è solo informazione, ma anche porno, giochi e cavolate, eppure so per certo che rientra nel diritto all'informazione.

Schillo
08-06-2007, 17:40
Volete avere ragione?

Avete ragione!

Però attendo la risposta, se ci sarà di AGCOM.

Nel frattempo, se il meccanismo da me prospettato funziona, lo attuo e come, pago le tasse fino all'ultimo centesimo, invece loro hanno mille scappatoie, e per di più fanno morire i piccoli commercianti.
Se mi riprendo qualcosa, non mi sento per niente in torto.
Anzi se il meccanismo è veramente fattibile, lo diffonderò a più persone possibile per metterlo in atto.

michelemucci
08-06-2007, 17:50
Credo il tuo post sia stato chiuso per questo...

Non puoi dare della "testa dura" a chi non la pensa come te, tanto più che la tua posizione non ha alcun fondamento se non il tuo pregiudizio nei confronti del sistema delle cooperative ed una certa ignoranza della legislazione in materia.

Mi spiace ma Coop ha deciso di offrire un servizio ai propri Soci, che non sono dei semplici consumatori con una tessera per accumulare punti od avere sconti, tipo tessera Carrefour. Sono appunto Soci, partecipano con la loro quota (per quanto piccola nella maggior parte dei casi) al capitale sociale, hanno diritto di voto in assemblea indipendentemente dalla loro quota partecipativa, sono cioè, detto un po' grossolanamente, "proprietari" della cooperativa stessa.

quoto in pieno per due validissimi motivi:

1 - non puoi assolutamente dare della "testa dura" a chi non la pensa come te, dato che cosi ti dai la zappa sui piedi...prima dai del "razzista" alla coop e poi non tolleri chi non la pensa come te...mi sa che predichi in un modo e razzoli in un altro (senza offesa)...quindi sei libero di esprimere le tue idee, liberissimo...(e qui passo al secondo punto)

2 - ma se ti andassi a prendere un qualunque libro di Diritto Commerciale e ti andassi un po' a studiare le Società Cooperative e lo scopo mutualistico che le anima (o dovrebbe animarle) ti renderesti conto che la Coop ha tuttissimo il diritto di offrire un servizio in più ai propri soci, ed è legittimata ad offrirlo solo ai propri soci, dalla legge. Se esistesse un monopolio per quanto riguarda le telecomunicazioni cellulari, il tuo discorso avrebbe senso...ma in questo contesto non ha ragione di esiste.

La Coop non sta offrendo solo ai propri soci un servizio che invece dovrebbe offrire a tutti...sta semplicemente comprando all'ingrosso del traffico telefonico da offrire ai propri soci ad un prezzo "agevolato" (se poi agevolato si può definire, io ho i miei dubbi...), ed è qui che ritrovi quello scopo mutualistico di cui ho prima scritto.

Ti esorto pertanto a farci sapere quale sarà la risposta dell'AGCOM, visto che a questo punto sono curioso anche io di sapere come si porranno di fronte a tale dilemma...che ribadisco, secondo il mio modestissimo parere, non esiste.

PS: cmq dibattito interessante :ciao:

astrix
08-06-2007, 17:51
Volete avere ragione?

Avete ragione!


no, io a differenza tua non voglio avere ragione a tutti i costi. voglio sentirmi dare ragione quando il mio interlocutore pensa davvero questo, non per contentino.
sono una persona matura e spero di parlare con persone altrettanto mature e capaci, quando sbagliano, di ammettere di aver sbagliato perché non c'è nulla di male. ti si è dato delle risposte e tu, anziché eventualmente contestare nel merito dei rilievi che ti venivano fatti, tiravi fuori argomentazioni che poco avevano a che fare e sei stato elusivo, col solo scopo di ribadire che è come dici tu. quale sia poi la base giuridica ancora non è dato saperlo. scrivi scrivi all'Agcom, però poi facci sapere la risposta. anche se dubito ce la darai se sarà negativa verso le tue richieste. ciao :ciao:

flavione
08-06-2007, 17:54
Volete avere ragione?
Avete ragione!

non vogliamo avere ragione, vogliamo solo sapere in che punto del codice delle comunicazioni vengono citati questi obblighi.

Schillo
08-06-2007, 17:55
Ma quello che dico io, perché la coop visto che vende anche ai non soci, senza agevolazioni, non fa lo stesso con la telefonia?

Vendere ai non soci, fa guadagnare.
Obbligare ad associarsi per avere coop voce fa guadagnare.

Questo è il motivo.

E non ripetetemi che la quota viene rimborsata se ti cancelli.
Se ti cancelli la sim resta attiva? non si sa.

E' solo l'incoerenza del suo comportamente che non digerisco, per il resto può fare ciò che vuole.

Se io non socio pagassi 20 cent al minuto e 1 euro di scatto, mentre un socio pagherebbe 1 cent al minuti senza scatto, non mi arrabbierei, rispetterebbe benissimo il quadro delle coop.

MA in questo caso non viene applicato.

Solo questo.

Antani
08-06-2007, 18:00
Non capisco dove sta lo scandalo, coop ha deciso che la loro offerta è riservata ai soci, non è la prima offerta che fanno riservata ai soci e del resto non mettono vincoli al diventare soci, chiunque può farlo.
Per quanto concerne la telefonia nn credo sia un diritto fondamentale, è un servizio pubblico offerto da soggetti privati, credo che niente e nessuno può vietare loro di fare un'offerta riservata ai soci, per il resto se ti serve una scheda telefonica ci sono ben 5 soggetti che la offrono senza dover fare nulla di particolare...
Non capisco dove sia il problema, ammesso e non concesso che sia un "bene necessario" ben 5 aziende lo offrono senza particolari vincoli...
E anche coop non è che chieda la luna, 25 euro per usufruire di quello e altri vantaggi...

michelemucci
08-06-2007, 18:01
Ma quello che dico io, perché la coop visto che vende anche ai non soci, senza agevolazioni, non fa lo stesso con la telefonia?

Vendere ai non soci, fa guadagnare.
Obbligare ad associarsi per avere coop voce fa guadagnare.

Questo è il motivo.

E non ripetetemi che la quota viene rimborsata se ti cancelli.
Se ti cancelli la sim resta attiva? non si sa.

E' solo l'incoerenza del suo comportamente che non digerisco, per il resto può fare ciò che vuole.

Se io non socio pagassi 20 cent al minuto e 1 euro di scatto, mentre un socio pagherebbe 1 cent al minuti senza scatto, non mi arrabbierei, rispetterebbe benissimo il quadro delle coop.

MA in questo caso non viene applicato.

Solo questo.

DUBITO che il fatto che tu non digerisca un comportamento che reputi incoerente sia sufficiente a scrivere all'AGCOM ed addirittura ottenere una risposta per un quesito che non ha ne testa ne cosa, ma soprattutto, non ha alcun fondamento giuridico.
Adesso capisco perchè ti hanno cancellato il post...era insensato.
Senza rancore, ma prima di parlare, forse sarebbe il caso di documentarsi.
Saluti

Maxfone
08-06-2007, 18:08
io sono stufo di leggere thread che offendono seriamente l'intelligenza delle persone.

non c'è nessuna discriminazione, se vuoi accedere al servizio puoi farlo. DEVI SOLO VOLERLO e associarti alla coop che non discrimina proprio nessuno. se non lo vuoi fare sono fatti tuoi... però questa crociata la stai conducendo da solo, sappilo. In pratica ti stai discriminando da solo :) dai schillo, te lo chiedo per favore.

gabri81
08-06-2007, 18:09
io sono stufo di leggere thread che offendono seriamente l'intelligenza delle persone che leggono.

non c'è nessuna discriminazione, se vuoi accedere al servizio puoi farlo. DEVI SOLO VOLERLO e associarti alla coop che non discrimina proprio nessuno. se non lo vuoi fare sono fatti tuoi... ma almeno non stressare i poveri utenti di telefonino.net

io maxfone mi sono sentito un pò discriminato dal tuo intervento...sono problemi importanti se dare la patente o la carta d'identità
:ok: :ihih:

michelemucci
08-06-2007, 18:12
io sono stufo di leggere thread che offendono seriamente l'intelligenza delle persone che leggono.

non c'è nessuna discriminazione, se vuoi accedere al servizio puoi farlo. DEVI SOLO VOLERLO.

eh eh eh eh
come si dice dalle parti nostre: " Bell i quatt paraul" (belle quattro parole)

Condivido e sottoscrivo.

flavione
08-06-2007, 18:36
Ma quello che dico io, perché la coop visto che vende anche ai non soci, senza agevolazioni, non fa lo stesso con la telefonia?
perchè sono cavoli loro se preferiscono vendere il servizio ai loro soci.
non essendo l'unico gestore in circolazione, ed essendoci (mi pare) tariffe migliori, non capisco dove stia il problema.

cipnet
08-06-2007, 18:49
Vendere ai non soci, fa guadagnare.
Obbligare ad associarsi per avere coop voce fa guadagnare.



Ti lamenti dell'incoerenza di Coop e non della tua...
Se volesse guadagnare venderebbe il servizio a tutti, non solo ai soci, ci guadagnerebbe molto di più, più clienti=più guadagno.

Se poi il problema è la quota associativa, mi sembra di aver capito (non sono socio Coop per cui non lo so per certo) che questa venga comunque rimborsata in buoni spesa ed in ogni caso se così non fosse si ha diritto a degli sconti che fanno recuperare la quota versata.
Inoltre se si attiva questa benedetta CoopVoce viene regalata una ricarica da 10 euro ed in più se si fa portabilità raddoppiano le ricariche fino ad un massimo di altri 20 euro regalati.
Poi c'è pure il 20% di ricarica in più...

Quindi questa famigerata quota associativa è bella che ammortizzata, probabilmente ti avanza anche qualcosa...