PDA

Visualizza versione completa : Differenza tra cattolico e cristiano


cesco22
03-01-2005, 16:01
Come ha detto il buon padre A., frate minore conventuale (francescano) e parroco nel mio paese, c'è una differenza abissale tra cattolico e cristiano. Secondo questo i cattolici sono quasi sempre bigotti, mentre i cristiani vivono la spiritualità con fede e senza mettersi sempre in mostra. Che sia come ha detto il degno frate? Voi che ne pensate? Io non è che lo abbia capito molto, poi non vado spesso a messa, quando vado frequento solo la parrocchia retta dai frati francescani.

**Cesco**

Sorex_araneus
03-01-2005, 16:54
spero tu abbi capito male altrimenti questo frate è un ignorante.

Cattolico = appartenente al rito religioso di santa romana chiesa cattolica e apostolica

Cristiano: chi crede in gesu cristio come figlio di dio (quindi no i musulmani che pensano sia un profeta dell'ultimo profeta) in qualunque suo rito: Cristiani Ortodossi, gli arabi maroniti, i protestanti..., e sevogliamo anche forme più ai limiti come estremismo vedi testimoni di geova.

quindi tutti i cattolici sono cristiani, ma non tutti i cristiani sono cattolici.

se il frate ha detto questio è comunque un cattolico, anche se più ignorante di molte pecorelle smarrite...

all'interno di ogni gruppo religioso, che sia cattolico o protestante, ci sono i bigotti (vedi protestanti creazionisti) e i "progressisti".

questa è la principale differenza, se intendi invece differenze nei riti poi chiedo a mia sorella ma scriverò sta sera.

PRO BACVLVM

lalas69
03-01-2005, 16:59
Perfetto Sorex. ;)

Pace e Bene

cesco22
03-01-2005, 17:41
La differenza tra cattolico e cristiano la conosco tanto io quanto il frate in questione, che per saggezza e zelo fu ad un passo dalla nomina a vescovo (le sue idee un po' progressiste non piacquero poi a tutti).

Da come ho capito, voleva dire che la quasi maggior parte dei cattolici si perde in riti esteriori e di natura bigotta, falsa bontà e molto buonismo, critica del prossimo e non amore verso di lui. Il vero credente modello è il cristiano, che non si differenzia in varie "sette" (poiché il Dio cristiano è sempre lo stesso), e che agli atti esteriori osannati da tutte le sette cristiane, risponde con la semplicità religiosa che era parte integrante delle Chiese post-Gesù Cristo, del I secolo. Se questo voleva intendere (sarà sicuramente così), allora ha tutto il mio apprezzamento. Bigottismo cattolico è la S. Inquisizione, il cerimoniale pontificio, le processioni strasfarzose, l'osannare Madonna e Santi dimenticandosi Gesù e Suo Padre (non ho mai visto una chiesa dedicata a Dio, ma solo alla Vergine ed ai Santi!).

Cmq vi consiglio di leggere "Santità!", di Rossi, si trova su internet e narra di un dialogo tra papa e Dio. Molto interessante.

**Cesco**

sarotta
03-01-2005, 17:48
No, sorex nn ho capito la spiegazione dei cristiani, puoi spiegarti meglio? Cosa sono i Testimoni di Geova?
Non ho capito niente... :eek:

Sary

cesco22
03-01-2005, 19:00
Permettimi di contraddirti, il titolo è esatto. Le due cose non sono uguali.

**Cesco**

berlin_2003
04-01-2005, 15:42
quote:
E' consuetudine definire "cristiana" ogni chiesa che crede, sia pure con diversità di interpretazione e di terminologia, in questi due misteri fondamentali che sotituiscono i fondamenti della fede cristiana.

Il MISTERO TRINITARIO: Dio è uno e trino contemporaneamente

Ma sei sicuro? Se non sbaglio i protestanti non credono nella trinità (manca lo "spirito santo")

sarotta
04-01-2005, 16:04
Chi è Stalin?
:rolleyes:

Sary

stfn88
04-01-2005, 16:12
Ma sei sicuro? Se non sbaglio i protestanti non credono nella trinità (manca lo "spirito santo")


FALSO, ti stai sbagliando, gli evangelici credono nello spirito santo!!! :(

2fast2furios

sarotta
04-01-2005, 16:13
quote:Non sono perciò cristiani i Testimoni di Geova che non credono nella Trinità nè nella divinita di Gesù che secondo loro era "un" dio, cioé una divinità minore; anche se essi continuano a definirsi tali in polemica cone le Chiese Protestanti alle quali si sono ispirati
SCusa Ca ma che vuoi dire con questo?
quote:Circa il fatto che i Testimoni di Geova siano cristiani è una definizione che si danno loro: nessuna chiesa cristiana seria li riconosce come tali.
Del resto, a diferenza di tutti gli altri cristiani, che cercano l'incontro con le altre chiese cristiane, i Testimoni di Geova si inorridiscono a questa idea....
E con questo?
Sary

Modificato da - sarotta il 04/01/2005 16.14.55

echelon
04-01-2005, 17:07
quote:
Ma sei sicuro? Se non sbaglio i protestanti non credono nella trinità (manca lo "spirito santo")


No, i protestanti:
1) Non riconoscono il primato del papa e del Vaticano sulla cristianita';
2) negano il culto alla Vergine ed ai santi
3) affermano il principio della libera lettura (e libera interpretazione da parte del credente) delle Sacre Scritture.

Semmai era Ario (da cui il termine "arianesimo", culto eretico abbastanza diffuso e poi estintosi tra le popolazioni barbariche che invasero l'impero romano d'occidente) a negare la divinita' di Cristo.

Edmondo Dant├Ęs

basque
04-01-2005, 19:21
Secondo me il frate minore conventuale (francescano) e parroco del tuo paese ha uno spiccato umorismo, voglio ben sperare. Altrimenti intenderebbe dire che il cattolicesimo è un culto fanatico a differenza dell'ampio contenitore cristiano. E di questo non dovrebbe farsi voce con pareri che certo non sono in alcun modo sostenuti da alcun ordine francescano.

Studioepratica

cesco22
04-01-2005, 21:39
quote:Secondo me il frate minore conventuale (francescano) e parroco del tuo paese ha uno spiccato umorismo, voglio ben sperare. Altrimenti intenderebbe dire che il cattolicesimo è un culto fanatico a differenza dell'ampio contenitore cristiano. E di questo non dovrebbe farsi voce con pareri che certo non sono in alcun modo sostenuti da alcun ordine francescano.

Secondo me il frate minore conventuale (francescano), e magari ho sottolineato che è un minore conventuale perchè i francescani si suddividono in:

a. Minori Francescani (non ho ben capito quale sia il loro ruolo);
b. Minori Conventuali (seguono la regola con meno rigore);
c. Minori Cappuccini (seguono la regola con più rigore);
d. Minimi, da S. Francesco di Paola (seguono la regola con assiduità)

Allora, detto questo penso che un umile frate di un Ordine regolare possa affermare la sua privata opinione senza rappresentare la Curia generalizia dell'Ordine, che sta a Roma a fare i fattacci suoi più o meno conformi alla regola del Padre Serafico... Oppure ripristiniamo l'Inquisizione? W Padre A. e la sua schiettezza!

**Cesco**

Modificato da - cesco22 il 04/01/2005 21.40.40

Sorex_araneus
04-01-2005, 22:22
resta il fatto che coem è già stato detto precedentemente

cattolico : cristiano = punto : fiat

sarà anche schietto, ma molto molto impreciso.

il fratone è caduto in fallo... :cool:

amen.

PRO BACVLVM

Granduca di Toscana
04-01-2005, 23:04
vi spiego le differenze tra Santa Romana Chiesa e le confessioni eretiche (per me hanno fatto più male Lutero, Calvino ed Enrico VIII di Hitler).

ORTODOSSI: non riconoscono il Papa come Vicario di Cristo e hanno una piccola differenza nel Credo ("il Filioque"), superabilissima solo se facessero ammenda; il matrimonio è ammesso per i semplici preti ma non per vescovi e patriarchi.
LUTERANI: non riconoscono Papa e Gerarchia; hanno solo i Sacramenti del Battesimo e della Confessione; non venerano la Madonna ed i Santi; hanno il sacerdozio universale; si possono sposare i pastori; non credono nel Purgatorio. Hanno cassato alcuni libri della Bibbia non considerati ispirati.
CALVINISTI: come i Luterani ed hanno in più la dottrina della Predestinazione, orrenda credenza che assicura il paradiso solo ai ricchi
i Testimoni di Geova non sono cristiani e non sono benvisti da tutte le confessioni suddette perchè negano la SS Trinità e la natura di Gesù come Figlio di Dio.

Epinephrine
05-01-2005, 00:54
Quoto totalmente Cesco
.

KTM

sarotta
05-01-2005, 10:31
quote:vabbè che sei femmina, giovane e napoletana...
e allora, che vuol dire, che le femmine, giovani, napoletane non capiscono niente?

:rolleyes:

quote:i Testimoni di Geova non sono cristiani e non sono benvisti da tutte le confessioni suddette perchè negano la SS Trinità e la natura di Gesù come Figlio di Dio.
No scusa, credo che tu ti sbagli, perchè è vero che nn credono nella trinità, ma credono che Gesù sia figlio di Dio, queste 2 cose sono una il contrario dell'altra o sbaglio? Se nn è così spiegati meglio!
Sary

Modificato da - sarotta il 05/01/2005 10.34.00

mondor
05-01-2005, 12:45
e comunque già l'uscita "chi è stalin?" temo non sia stata una battuta.

se poi aggiungiamo le uscite che hai fatto sui blue e sui reality, beh, un pò di sarcasmo lo devi accettare. :D

sarotta
05-01-2005, 13:50
Hey, ho fatto una domanda, alla quale nessuno ha risposto...! E poi che vi importa se voglio scrivere sui Blue o sui reality, sono cavoli miei ok?
@Ca: se ti fossi spiegato meglio forse avrei capito...comunque io ho solo detto che i tdg non credono nella trinità, ma credono che Gesù sia figlio di Dio.

Sary

ddt
05-01-2005, 14:24
"""per sarotta:
vabbè che sei femmina, giovane e napoletana... ma qualcosa fin'ora l'avrai capito spero!"""
@spepio
passi per il fatto che é giovane ed ha delle lacune culturali, ma il fatto che sia femmina e soprattutto NAPOLETANA che c***o c'entra?
Che peccato spepio da altri tuoi interventi passati avevo stima di te :mad:

ex ape972

sarotta
05-01-2005, 14:50
Ok, Spepio, 6 xdonato :) , la prossima volta pensa prima di scrivere ;)

Sary

Gregorio XVII
29-09-2005, 13:23
Ma perché invece di parlare di fatti privati vostri non esprimete la vs. opinione su questa differenza?
Cmq ha ragione Cesco, la stragrande maggioranza dei cattolici è bigotta, petulante, pettegola, perditempo e cattiva; i cristiani semplici (come me, senza appartenere ad alcuna "setta") vivono la loro spiritualità in maniera più semplice e genuina. Secondo me.

Gregorio XVII

Bud S506
29-09-2005, 13:43
Ossignor, gregorio, ma come puoi definire la Chiesa di Roma una "setta"?
Detto questo, credo che lo sfacelo alla quale la società sta andando in contro, lo si debba sopratutto a questi esponenti della Chiesa "progressisti". Fare un'affermazione simile, se il senso è effettivamente quello che hai inteso tu, sarebbe di una gravità inaudita.
Certamente è più comodo essere "Cristiani" e non Cattolici: basta credere in Gesù; questa è la conditio sine qua non. Poi il resto a cui si crede è "ad personam". Mi fa comodo non riconoscere la castità come un valore? Ma si, tanto sono Cristiano! Ho messo in cinta la ragazza? Ma si, pratichiamo l'aborto, mica sono Cattolico! Mi scoccia andare in Chiesa? E che bisogno ho degli uomini di Chiesa, con Dio ho un rapporto privilegiato: sono Cristiano, io!

Modificato da - S506 il 29/09/2005 13.52.18

Gregorio XVII
29-09-2005, 14:09
Dio Santo, ma lo fate per provocare le persone o vi escono spontanee? :D

1) Definisco "setta" (anche virgolettato!) la Santa Romana Chiesa al pari delle altre Chiese cristiane per comodità, non certo vorrei ridurre la più grande e potente organizzazione del Mondo al ruolo di una semplice congregazione;

2) Il Cristianesimo è l'albero; il Cattolicesimo, l'Ortodossia; il Protestantesimo; il Calvinismo; la professione Catara e quella Albigese etc. etc. etc. sono rami;

3) Non vedo perché devo aderire ad una setta cristiana ben definita: posso ritenermi Cristiano nel senso più ampio del termine, e non Cattolico;

4) Il Cattolicesimo e le altre "sette" hanno strumentalizzato a loro immagine e piacimento il Cristianesimo evangelico e primitivo dei primi secoli dopo la morte di Gesù Cristo. Io ritengo che è meglio seguire i comandamenti del Vangelo e della Bibbia, piuttosto che i dogmi e le risoluzioni imposte dai Papi e dai Concili ecumenici;

5) Il Cattolicesimo e le altre sette religiose, a mio avviso, sono inferiori a quella grande e bellissima religione che prende il nome di Cristianesimo, ed alla quale le sette si rifanno e dalla quale, ancora, discendono;

6) Non è detto che un Cristiano non abbia valori al pari di un Cristiano che aderisce alla professione Cattolica;

7) Cerco di rifarmi, ovviamente errando (S. Paolo di Tarso disse "ci siamo salvati perchè siamo peccatori"), ai dettami del Vangelo e della Bibbia, senza l'intermediazione del Clero, sia esso cattolico, ortodosso, luterano, calvinista etc.

Chiaro? ;)

Modificato da - Gregorio XVII il 29/09/2005 14.13.46

Bud S506
29-09-2005, 14:17
Uè Gregorio, non ti scaldare.
Se ben hai notato ho riportato il tuo virgolettato, ma comunque accostare la Chiesa di Roma alla parola setta rimane impraticabile.
Per il resto, mica mi riferivo a te in particolare!
Rimango dell'idea che il discorso, il più delle volte, dell'essere "Crisitano" sia di comodo. Proprio se credi nel Vangelo e nella Bibbia hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a capirne il senso e che ti faccia capire il significato nascosto di certe frasi.


P.S.: mai pensato che un Cristiano debba avere valori morali inferiori o diversi da un Cattolico, così come un buddista, un musulmano o un ebreo.

Gregorio XVII
29-09-2005, 14:34
E chi si sta scaldando?

Sto solo cercando di farti capire che, a mio avviso, l'essere Cristiano è molto di più che essere Cattolico.

La Bibbia ed il Vangelo non hanno nessun significato nascosto: quel che sta scritto va interpretato a discrezione del fedele che ne fa un'esperienza unica, senza bisogno di intermediari.
Penso che poi il Dio di tutti i cristiani apprezzi di più le opere buone che tutti siamo chiamati a fare, e non l'ipocrisia tipica della "setta" cattolica, alias Santa Romana Chiesa. Sono sicuro che nell'altro Mondo difficilmente troveremo vicino al Padre Celeste qualche Papa, qualche Cardinale, qualche Patriarca o qualche Vescovo, proprio perché a mio avviso hanno stravolto i Suoi insegnamenti per trarne potere e benefici. Che alcune "sette cristiane" siano più attaccate al potere ed al denaro piuttosto che alla fede ed agli insegnamenti che Dio ci ha trasmesso per conto del suo più grande messaggero e profeta, Gesù Cristo, "suo figlio", questo ce lo insegna la storia passata, recente, attuale e forse anche quella futura.

I Pontefici indegnamente si sono fregiati del titolo di "Vicario di Cristo"; i Vescovi non ho capito a quale titolo pretendino il titolo di "successori degli Apostoli". Che sono loro, equiparabili a Cristo ed agli Apostoli per fede e morale? Non credo proprio... :eek:

Mi fa comunque piacere discutere con te a riguardo di questi temi complessi ed affascinanti, la divergenza d'idee è utilissima per entrambi ;)

Gregorio XVII

Modificato da - Gregorio XVII il 29/09/2005 14.36.52

pungiforme
29-09-2005, 14:48
quote: Ossignor, gregorio, ma come puoi definire la Chiesa di Roma una "setta"?
Detto questo, credo che lo sfacelo alla quale la società sta andando in contro, lo si debba sopratutto a questi esponenti della Chiesa "progressisti". Fare un'affermazione simile, se il senso è effettivamente quello che hai inteso tu, sarebbe di una gravità inaudita.
Certamente è più comodo essere "Cristiani" e non Cattolici: basta credere in Gesù; questa è la conditio sine qua non. Poi il resto a cui si crede è "ad personam". Mi fa comodo non riconoscere la castità come un valore? Ma si, tanto sono Cristiano! Ho messo in cinta la ragazza? Ma si, pratichiamo l'aborto, mica sono Cattolico! Mi scoccia andare in Chiesa? E che bisogno ho degli uomini di Chiesa, con Dio ho un rapporto privilegiato: sono Cristiano, io!

Ecco, tipico esempio di spirito bigotto, falso buonismo e critica del prossimo piuttosto che amore verso di lui.

Bud S506
29-09-2005, 14:50
Gregorio, sicuramente non ci sono significati "occulti" nelle sacre scritture, almeno non nel Nuovo Testamento, ma certe frasi hanno bisogno di essere spiegate: un'esempio per tutti sono i comandamenti il cui significato va ben al di là di quello superficiale.
Dici che i pontefici "indegnamente si sono fregiati del titolo di "Vicario di Cristo"", ma ti ricordo che il loro investimento è voluto dal Cristo stesso e che nulla avviene mai per caso, nemmeno l'elezione di un Papa che abbia potuto commettere atti abominevoli: credo che converrai con me che tutto è voluto e "mosso" da Dio.

Gregorio XVII
29-09-2005, 14:56
No, non sono d'accordo. Non è Dio che muove tutto. Ricorda che siamo dotati, fortunatamente, di libero arbitrio. Siccome non credo nell'istituzione divina del Papato (così come non lo credevano diversi Vescovi nel corso del Concilio Vaticano I, e così come non lo credono parecchie Chiese filo-Cristiane), e credo che il Pontefice della Chiesa Cattolica sia eletto dai Cardinali riuniti in Conclave senza ovviamente l'ispirazione dello Spirito Santo (dal momento che non credo nell'istituzione divina del Papato, come già detto), il fatto che la stragrande maggioranza di uomini abominevoli si siano indegnamente appioppati il titolo di "Vicario di Cristo" è veramente vergognoso. A mio avviso Dio non ha voluto la loro elezione.

Gregorio XVII

Bud S506
29-09-2005, 14:57
quote:Ecco, tipico esempio di spirito bigotto, falso buonismo e critica del prossimo piuttosto che amore verso di lui.

Ecco un esempio di maleducazione, scarso rispetto verso il prosimo e assoluta mancanza di spirito cristiano: ma come ti permetti di dare giudizi su persone che non conosci? Ci siamo mai visti? Sai come mi comporto e cosa faccio per dire che sono un bigotto e per tacciarmi di falsità? Impara un po' di buona educazione se hai voglia di misurarti con gli altri in una discussione.

pungiforme
29-09-2005, 15:00
S506, ti sei adirato?
Uh, allora mi raccomando la preghierina prima di andare a nanna! :D

PS: visto che voi cattolici vi permettete di mettere bocca negli affari dello stato, allora io uso lo stesso diritto e metto bocca negli affari di voi pretucci :cool: ;)

Bud S506
29-09-2005, 15:05
Gregorio, certo che esiste il libero arbitrio: ma non credi che se Dio non avesse voluto sarebbe intervenuto per fare sì che ciò che tu ritieni una cosa abominevole?
Forse quando Gesù dice "Tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa", non intendeva affidargli il primato su tutti gli apostoli? E quando ha detto "andate e rimettete i peccati nel mio nome", non intendeva istituire il Sacramento della Confessione?

Bud S506
29-09-2005, 15:08
Mi adiro quando qualcuno si permette di dare giudizi e di mancare di rispetto senza essere stato provocato.
Per la "preghierina" non ti preoccupare: già prego ogni sera, anche se ti sembrerà inconcepibile.


quote: visto che voi cattolici vi permettete di mettere bocca negli affari dello stato, allora io uso lo stesso diritto e metto bocca negli affari di voi pretucci

Vedi, forse ti sfugge un pochino la storia del nostro Paese e la sua cultura. Mancando queste basi, mi sembra superfluo prseguire il discorso.

EMAMADH3G
29-09-2005, 15:23
dato che parecchi nn conoscono cosa voglia significare essere dAVVERO CATTOLICI, vi prego dall'astenervi da certe baggianate.


se cristiano significa seguace di Cristo e lo Stesso Cristo ha dato mandato a Pietro e agli altri "10", che hanno fondato la chiesa cattolica apostolica romana, allora da questo si deduce che gli altri movimenti cristiani sono delle evoluzioni del cattolicesimo.

Perchè sono nati alreri movimenti???
varie sono le ipotesi:


1 il cattolicesimo vero è troppo difficile da seguire (sono un vigliacco e dato che nn riesco a seguire le leggi del mio Dio, creo un'altras interpretazione della religione..un bel vitello d'oro ,vedi gli ortodossi-protestanti etc

2 mi fa schifo quello che ha fatto la chiesa in passato (papi con figli, benedizioni ai crociati, assunzione del potere temporale etc....

ebbene vi dico:
in queste cose c'è un fondo di verità ma nn bisogna abbandonare la nave mentre affonda, se sei un vero cristiano allora rimani(vedi i martiri),combatti affinchè le cose riprendano il verso giusto...................

nessuno (nemmeno i santi addirittura) può dirsi Cristiano con la C maiuscola.
non immaginate nemmeno lontanamente cosda signifi esserlo davvero, altro che rigidità degli ebrei con i loro 5-600 comandamenti o i musulmani con il corano, la jiad e ********e discorrendo
dico questo perchè io stesso mi rammarico di essere consapevole di non poter essere mai un perfetto cristiano.
per questo dio ci ama così come siamo

MA SE PENSIAMO DI VIVERE NEL PECCATO, NELLA LUSSURIA ,NELL'IMMORALITà ETC ETC ETC FINO A 80 ANNI E POI PENTIRCI PRIMA DI SCHIATTARE,
ALLORA C'è PREMEDITAZIONE, E FINO A CHE PUNTO IL NOSTRO DIO SARà DISPOSTOP AD ACCOGLIERCI IN PARADFISO DOPO CHE C'è STATO
PIENA CONSAPEVOLEZZA E DELIBERATO CONSENSO?????

bannato 4 volte

Gregorio XVII
29-09-2005, 15:53
Ripeto:

Il Cattolicesimo discende dal CRISTIANESIMO. Le altre confessioni sono forse derivazione del cattolicesimo, non lo so con certezza.

So solo che, a mio avviso, il Cattolicesimo è un derivato del Cristianesimo.

Gregorio XVII

Bud S506
29-09-2005, 15:56
Gregorio, non credo sia corretto usare il termine "discendere". La Chiesa Cattolica nasce con Gesù e con Pietro.

Modificato da - S506 il 29/09/2005 16.00.13

pungiforme
29-09-2005, 16:13
quote: MA SE PENSIAMO DI VIVERE NEL PECCATO, NELLA LUSSURIA ,NELL'IMMORALITà ETC ETC ETC FINO A 80 ANNI E POI PENTIRCI PRIMA DI SCHIATTARE,
ALLORA C'è PREMEDITAZIONE, E FINO A CHE PUNTO IL NOSTRO DIO SARà DISPOSTOP AD ACCOGLIERCI IN PARADFISO DOPO CHE C'è STATO
PIENA CONSAPEVOLEZZA E DELIBERATO CONSENSO?????

Beh, se Enrico De Pedis (boss della banda della magliana) è sepolto nella Basilica di Sant’Apollinare con il beneplacito di tutto il clero, allora non c'è nessun rischio per noi comuni peccatori ;)

EMAMADH3G
29-09-2005, 19:51
BENEPLACITO??????????
ma scherzi?????
hai mai sentito parlare di buon viso a cattivo gioco??

bere o affogare????
mangiare la foglia??? etc etc etc???

nn conosco nello specifico la situazione, però se c' stato pentimento......

non dovrebbe essere lì perche e' un semplice uomo poi diventato benefattore (dicono)

tra un uccisore dibambini e il traditore del figlio dell'uomo
CHI HA LA COLPA + GRAVE????
eppure e' stato posto capo della chiesa.

conditio sine qua non "pentimento&conversione"


bannato 4 volte

loscibile
29-09-2005, 20:15
Signori vi prego, siamo tra persone civili, non c'é bisogno di offendere o pregare nessuno, solo alla fine della vostra vita capirete se Dio esiste o meno che voi siate atei, cattolici o protestanti.
Un'ultima precisazione prima di dimettermi da questa distinzione, la Santa Romana Chiesa Cattolica e Apostolica discende diretamente da Pietro e dagli apostoli, i movimenti protestanti, calvinisti e luterani e via di seguiro, sorsero da diversi scismi con Chiesa di Roma.

pungiforme
29-09-2005, 21:07
quote: BENEPLACITO??????????
ma scherzi?????
hai mai sentito parlare di buon viso a cattivo gioco??

Bene, prendo atto che i ministri di dio non sono affatto dissimili dai nostri ministri: corrotti!